Come essere gentili, secondo Neil Gaiman

Molto attivo su tumblr, Neil Gaiman utilizza la piattaforma di microblogging per interagire con i propri lettori. Uno in particolare ha voluto chiedere all’autore di Sandman e American Gods come «essere persone più gentili, visto che la natura umana è quella di essere persone orribili e impazienti».

Leggi anche: La maniera più semplice per diventare scrittori, secondo Neil Gaiman

Neil Gaiman

Di seguito potete leggere la risposta di Gaiman:

Fingi. Perché non c’è una vera differenza tra fare qualcosa di gentile per qualcuno perché sei naturalmente caritatevole, e fare qualcosa di gentile per qualcuno perché sei, in segreto, un demone che cerca di nasconderlo. È comunque un atto di gentilezza in entrambi i casi e tu hai reso la vita di quel qualcuno migliore.

Sorridi. Saluta. Chiedi delle loro vite. Ricorda cosa ti hanno detto delle loro vite. Compi piccoli gesti per cercare di aiutarli (non sapranno che sei orribile, non preoccuparti. Capiranno solo che li stai aiutando).

Concedi alla gente il beneficio del dubbio. Ricorda che il più delle volte va data la colpa alla stupidità e non alla cattiveria, che tutti possono incasinare le cose (persino tu) e cosa è importante imparare da questo.

Pensa «Cosa farebbe una persona veramente gentile ora?» e fallo. Non buttarti giù quando fallisci. Sii gentile con te stesso come lo sei con gli altri – anche se devi fingere di esserlo.

E buona fortuna.