Disney La strana storia editoriale di Paperinik, in America

La strana storia editoriale di Paperinik, in America

Sicuramente non è la storia Disney più ristampata in assoluto, ma la prima avventura del futuro difensore di Paperopoli, “Paperinik il diabolico vendicatore” (1969), ricompare in albi e volumi con impressionante regolarità e, come migliaia di altre storie italiane, è stata pubblicata anche in giro per il mondo. A Settembre, per la prima volta, questa storia tanto cruciale nel ‘Canone’ del fumetto Disney italiano, arriverà anche negli Stati Uniti, con il titolo The Diabolical Duck Avenger, sul numero 5 della nuova serie di Donald Duck, pubblicata da IDW, casa editrice che sta allietando i lettori americani disneyòfili anche con le ristampe dei capolavori di Floyd Gottfredson e Carl Barks.

paperinik usa
La copertina del numero 5 di ‘Donald Duck’ (IDW), disegnata da Marco Rota

Va precisato che il numero 5 non è dovuto a qualche reboot, come sarebbe normale in caso di supereroi, ma è invece la testimonianza della travagliata vita editoriale degli eroi Disney nel loro “paese natale”. Negli anni, infatti, diversi editori statunitensi si sono avvicendati nel pubblicare le avventure di Topi e Paperi, secondo fortune tanto alterne che in alcuni annate le testate Disney sono state persino assenti dagli scaffali delle librerie specializzate americani. In Italia sarebbe impensabile un’edicola senza Topolino, ma in USA le cose sono molto diverse. IDW, in particolare, ha scelto di dedicarsi anche alla produzione italiana, sterminata e di ottima qualità, pescando storie dagli anni Settanta e Ottanta come Paperoga e l’isola a motore e Alla ricerca della pietra zodiacale , o da grandi classici del passato, tra cui Paperino e i gamberi in salmì e, appunto, il ‘debutto’ di Paperinik.

Le origini del papero mascherato, in Italia, sono piuttosto note (noi ne abbiamo accennato qui). Ma non tutto il mondo è paese. Certo è che, da quella prima avventura del 1969, Paperinik è stato pubblicato con successo sia nel Nord Europa che in Sud America. In Brasile, dove è conosciuto come Superpato, è addirittura entrato a far parte di un supergruppo, O Clube dos heròis, insieme ad altri paladini del Bene come Paper Bat (alias Paperoga) e SuperPippo (Pippo).

Superpato, il Paperinik brasiliano, insieme agli altri amici supereroi
Superpato, il Paperinik brasiliano, insieme agli altri amici supereroi

E nella patria dei supereroi, gli Stati Uniti? Qui il discorso si fa complesso. Le storie disneyane italiane hanno iniziato ad apparire in USA solo alla fine degli anni Ottanta, e la travagliata vita editoriale dei fumetti Disney oltreoceano non ha sicuramente incentivato il recupero di un personaggio così peculiare.

Curiosamente, però, negli Stati Uniti sono apparsi invece dei Paperinik decisamente sui generis.

La storia più strana, uscita solo negli States, e ristampata in Polonia e in Inghilterra, è The Secret Origin of the Duck Avenger, apparsa su due numeri del periodico Disney Adventures nel 2000, quando PKNA da noi stava uscendo, concludendo il suo ciclo. Già: il nostro Pikappa. Un poco convinto Paperino viene addestrato da Pico De Paperis per diventare un supereroe e affrontare i perfidi alieni Zondarriani (cioé gli Evroniani). Ad affiancarlo troviamo l’ape Spike, ‘noto’ comprimario in alcuni cortometraggi animati, e che non frequentava Paperino dal lontano 1952. Ai disegni di questo insolito esperimento troviamo Steven Butler, poliedrico disegnatore che nella sua carriera ha spaziato dall’Uomo Ragno ad Archie.

Duck Avenger e l'ape Spike (Disney)
Duck Avenger e l’ape Spike (Disney)

Il secondo Paperinik uscito negli States è pure lui debitore di PK, di cui riprende vagamente le tematiche. La storia, di produzione danese, si intitola The Legacy e vede la partecipazione di Fantomius, primo ispiratore delle gesta di Paperinik, ritornato a Paperopoli dopo un lungo eremitaggio. Del Fantomius “italiano”, all’epoca non ancora ‘nato’ – protagonista come sarà di un’epopea scritta e disegnata da Marco Gervasio – non c’è praticamente nulla, a parte il nome. Qui è una sorta di istruttore-mentore-maestro di arti marziali, vecchio, basettato e vagamente simile al pikappico Uno. Non a caso, nella versione italiana della storia, apparsa su Paperinik Cult 62 (2010) con il titolo Paperinik e l’eredità, il vecchio maestro diventa “semplicemente” un membro della congrega a cui Fantomius affidò un compito: vigilare affinché la sua eredità non andasse sprecata. Questo Fantomius restyled compare inoltre in una manciata di storie di produzione danese, ma in USA uscì solo The Legacy sul numero 18 di Donald Duck Adventures, nel 2006.

Duck Avenger e l'ape Spike (Disney)
L’origine di Paperinik secondo la storia The Legacy, in edizione USA (Disney)

Nel 2009, invece, sul numero 699 della storica testata “Walt Disney’s Comics and Stories”, compare il primo episodio di Ultraheroes, italianissima saga in cui Paperinik compare insieme a supereroi Disney vecchi e nuovi, da SuperPippo a Iron Ciccius. In tutte queste apparizioni, Paperinik viene tradotto come Duck Avenger.

Ma in USA Paperinik è anche… Superduck!!

Gli Ultraheroes su Walt Disney's Comics and Stories
Gli Ultraheroes su Walt Disney’s Comics and Stories

È questo infatti il nome prescelto quando, ancora nel 2009, Disney lancia il progetto Digicomics, progetto pensato per portare i fumetti Disney sui terminali Apple e sulla console portatile PSP. Tra le storie disponibili ci sono alcuni numeri di Pikappa, terza serie di PK iniziata nel 2002, che riscriveva da zero le origini di Paperinik, trasformandolo nel Guardiano della Galassia protettore della Terra. Le storie sono presenti anche sulla piattaforma Comixology.

digi paperinik
Superduck, alias Paperinik per i comics digitali

Per rimanere in ambito digitale, passando dalla carta stampata ai videogiochi, ci sarebbe poi il caso del gioco per PS2 e GameCube Chi è PK?, uscito anche in USA come PK: Out of the Shadows, ispirato al Pikappa del 2002. Eroe per caso addestrato da Pico, erede di Fantomius in versione maestro Miyagi, membro di un supergruppo e protettore della galassia (a fumetti e videoludico): tante versioni di Paperinik, ma tutte più o meno diverse da quella “classica”.

paperinik ps
Il videogioco di PK in edizione statunitense

A quasi mezzo secolo di distanza, dunque, per i lettori americani si presenta una ennesima versione dell’eroe: finalmente arriva il momento di conoscere il primo, “vero” Paperinik. Se i lettori locali apprezzeranno un personaggio così diverso dal Donald più tradizionale, ma anche dalle molteplici incarnazioni del più contemporaneo Pikappa, lo sapremo solo tra qualche mese. Noi, con un po’ di sano orgoglio storico (e patrio), faremo un po’ il tifo. Chissà mai che un vecchio eroe disneyano, nato sulla scia dell’entusiasmo per i supereroi anni Sessanta, ma anche sull’onda degli italianissimi fumetti neri “con la K”, non riesca a incuriosire ancora oggi. Con un retrogusto vintage.

Seguici sui social

53,377FansMi piace
1,639FollowerSegui
2,645FollowerSegui
18,971FollowerSegui

Ultimi articoli

fumetti musei coconino mistero beni culturali

I nuovi 29 albi di “Fumetti nei musei”

Il progetto Fumetti nei musei continua e si amplia con altri 29 albi annunciati oggi, durante l'inaugurazione di una mostra dedicata all'iniziativa.

Gli anime distribuiti da Nexo che vedremo al cinema nel 2020

Il distributore Nexo Digital ha comunicato quali saranno gli anime che la società ha in programma di far uscire nei cinema italiani nel corso del 2020.
copertina celestia manuele fior

I 10 migliori graphic novel italiani del 2019

Dopo classici e serie, le nostre selezioni del meglio pubblicato nel 2019 si concentrano sui graphic novel di autori italiani.