Il nuovo albo de Il Gatto del Rabbino, di Joann Sfar

Il 28 agosto prossimo, a 9 anni dall’uscita del quinto volume, Joann Sfar torna a pubblicare per Dargaud un nuovo albo de Il Gatto del Rabbino, la sua serie più famosa. L’albo, intitolato Tu N’Auras Pas d’Autre Dieu Que Moi, riprenderà la storia rimasta in sospeso raccontando le nuove vicende del gatto, disperato per il suo rapporto con la figlia del rabbino dopo che questa è rimasta incinta.

Leggi anche: La (fortunata) asta dei disegni originali di Joann Sfar

gatto rabbino

La storia, ambientata all’inizio del XX secolo ad Algeri, racconta del gatto di un rabbino che ha acquisito la capacità di parlare dopo aver mangiato un pappagallo. Il gatto, però, è molto impertinente: offende e racconta bugie. Allora il rabbino, temendo la cattiva influenza che il gatto potrebbe avere sulla figlia Zlabya, decide di istruirilo insegnandogli la Torah, il Talmud, Mishnah e la Ghemarah.

La serie, diventa negli anni un bestseller, ha vinto il premio della Jury Œcuménique De La Bande Dessinée al Festival d’Angoulême nel 2003 e, in America, il Premio Eisner per la Miglior Edizione Americana Di Un’Opera Internazionale nel 2006. Nel 2011 lo stesso Sfar ne ha tratto un lungometraggio d’animazione.

In Italia i primi 5 albi sono stati pubblicati da Kappa Edizioni dal 2002 al 2010 e rieditati in seguito da Rizzoli in due volumi.