I progetti DC di Grant Morrison, da Multiversity a Batman

Durante il San-Diego Comicon appena concluso, uno dei protagonisti principali è stato di sicuro Grant Morrison, che ha presentato il suo nuovo lavoro come editor-in-chief della rivista Heavy Metal e lanciato una linea di fumetti digitali in compagnia di Stan Lee.

Ma lo sceneggiatore di origine scozzese ha anche confermato il suo sodalizio ormai di lungo corso con DC Comics, annunciando i nuovi progetti in corso. Si parte da Multiversity, che avrà un seguito intitolato Multiversity Too. Si tratterà di graphic novel ambientate nei vari mondi del Multiverso DC presentati nel corso della prima serie e nella Guidebook. Si parte con Multiversity Too: The Flash, che sarà pubblicato nel 2016 ma di cui non è ancora stato annunciato il disegnatore. Il protagonista, invece, sarà Barry Allen.

A proposito di questo nuovo progetto, Morrison ci ha tenuto a ribadire che «Multiversity Too non è quello che pensate. Non è un seguito.» Lo scrittore ha affermato di aver sempre visto il Multiverso DC come infinito, ed è proprio in questo “infinito”, che i nuovi graphic novel avranno luogo.

mappa multiversity morrison

Morrison è poi passato a parlare di Batman: Black & White, la collana di storie in bianco e nero dell’Uomo Pipistrello che darà vita anch’essa a una serie di graphic novel, con storie autoconclusive scritte e disegnate da autori sempre diversi. E lo scozzese sarà tra questi, con quella che lui ha detto essere la sua ultima incursione nel mondo del personaggio. L’autore è infatti al lavoro con vari disegnatori per la realizzazione di alcune storie che utilizzeranno mondi, periodi e ambientazioni differenti (ed è prevista anche una storia su Zur-en-arrh, da lui introdotto nel suo lungo ciclo di alcuni anni fa).

Su queste nuove storie per DC, Morrison ha parlato in modo approfondito anche in una video-intervista concessa al portale americano CBR, che riportiamo di seguito.