La crisi dei migranti nella cover e nei disegni di Mattotti per il New Yorker

La copertina del nuovo numero del New Yorker, uscito questa settimana in America, è disegnata dal fumettista e illustratore italiano Lorenzo Mattotti, che porta all’attenzione degli americani il punto di vista degli europei sulla crisi dell’immigrazione. Per la rivista, Mattotti ha realizzato anche una serie di disegni sul tema, raccolti di seguito.

 

«È incredibile come le persone trovino la forza necessaria per scappare dalla guerra e dalla violenza, per salire su una barca che cade a pezzi o camminare senza sosta con i loro bambini e poi cercare di ricostruirsi una nuova vita in un altro paese. È la storia epica dei giorni nostri», ha detto Mattotti al New Yorker, spiegando il tema scelto per la copertina intitolata “On the way”. «Di questi tempi il Mar Mediterraneo diventa troppo spesso un cimitero. Mettere a repentaglio la vita di qualcuno su una barca (un atto folle, ma si ci sono anche storie fantastiche di persone che hanno aiutato gli altri, ed è emotivamente straziante) è una cosa incredibile di cosa siano capaci di fare le persone, nel bene e nel male. In Europa non c’è un consenso generale su come occuparsi dei rifugiati; è un problema enorme e ci riguarda tutti. È la storia dei nostri tempi».