Cinque fumetti dedicati a Pier Paolo Pasolini

Pier Paolo Pasolini è una delle figure più influenti e controverse della cultura italiana del Ventesimo secolo. Nacque il 5 marzo 1922 e morì a Roma il 2 novembre 1975, ucciso in circostanze mai definitivamente chiarite, offuscate per decenni dal pregiudizio e dal malaffare politico ed economico.

Il poeta, scrittore, regista e giornalista ha lasciato un segno indelebile nella cultura italiana, tanto da rasentare ormai lo status di icona pop, oltre che personalità culturale imprescindibile. Anche nel mondo del fumetto la sua storia e il suo pensiero sono stati raccontati in più opere e in modi diversi, sia con la biografia o la fiction, che con la digressione nel messaggio e nelle opere.

Ecco cinque fumetti italiani, e non solo, dedicati a Pier Paolo Pasolini.

Pasolini, di Davide Toffolo (Rizzoli Lizard)

pasolini fumetti toffoli
Tornato in libreria da pochi giorni, il Pasolini di Davide Toffolo, originariamente intitolato Intervista a Pasolini è la rappresentazione di un colloquio immaginario tra Toffolo e il Poeta. Li unisce sin dalle prime pagine il Friuli, regione cara e condivisi a entrambi. Nel libro di Toffolo Pasolini (apparentemente) non è morto, in queste pagine appare e si confronta con l’autore. Le opere e il pensiero di Pasolini – tanto lucidi nell’osservare la realtà quando nell’anticipare ciò che ancora aveva da essere nella nostra società – sono tuttora vivi, quindi anche Pasolini lo è, misteriosamente, fugace e quasi mistico nella matura opera di Toffolo.

Il delitto Pasolini, di Gianluca Maconi (Becco Giallo Editore)

pasolini fumetti

Pubblicato nel 2008 – nei primi anni di attività dell’editore Becco Giallo – il graphic novel di Gianluca Maconi affronta la vicenda della morte di Pasolini con una impostazione cronachistica. Col suo segno asciutto e morbido, Maconi ricostruisce le ultime ore intorno alla morte del Poeta, tra l’aggressione e le indagini, permettendosi sì concessioni ma rimanendo fedele a dati e fatti storici, e non mancando di evidenziare scelte e posizioni di Pasolini che hanno finito per mettere a rischio la sua vita.

Diario Segreto di Pasolini, di Gianluca Costantini e Elettra Stamboulis (Becco Giallo Editore)

PasoliniCostantini

Il libro di Gianluca Costantini e Elettra Stamboulis trascende il linguaggio fumetto cercando di interpretare e mettere su carta un ipotetico diario/autobiografia di Pasolini. Prendono ispirazione dalla nota frase che fu scritta a seguito della sua morte: «la cosa più importante che Pasolini avrebbe potuto dare ai suoi contemporanei sarebbe stata il suo diario». Disegni, fotografie (anche sapientemente rielaborate e interpretate da Costantini), e generosità di testo, questo compone il libro appena pubblicato da Becco Giallo.

Le ceneri di Pasolini, fumetto di Graziano Origa (dal periodico Contro)

pasolini fumetti
Nel marzo 1976, a nemmeno un anno dalla morte di Pasolini, il fumettista e giornalista Graziano Origa pubblica sulle pagine del periodico Contro un lavoro di tre tavole. Origa anticipa l’essenza iconica e storica di Pasolini, citandone frasi e riflessioni a fianco di illustrazioni e ritratti in cui interpreta la figura del Poeta.

Pasolini, di Jean Dufaux e Massimo Rotundo (Glenat)

PasoliniRotundo
Pubblicato in Francia ormai oltre vent’anni fa, nel 1993, con testi del francese Jean Dufaux e disegni dell’italiano Massimo Rotundo, Pasolini è un fumetto che racconta il Poeta riflettendo sulla vicenda della sua morte. Con un approccio da fiction mistery più che biografico, l’opera è importante anche perché tenta di portare Oltralpe questo pezzo fondamentale di cultura italiana, grazie al lavoro di un disegnatore particolarmente apprezzato sia in Italia che all’estero.

Leggi anche: Battaglia il vampiro e il sangue di Pasolini

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui.