News Una rivista di fumetto libanese in lotta contro la censura

Una rivista di fumetto libanese in lotta contro la censura

Il magazine di fumetto Samandal sta si sta battendo contro la repressione del diritto di espressione, dopo che tre suoi redattori sono stati condannati per crimini contro la religione e di conseguenza multati per i propri lavori. Le sanzioni hanno finito per mandare praticamente in bancarotta la rivista di fumetto alternativo. I guai legali di Samandal vanno avanti ormai da alcuni anni (dal 2010), ma erano stati dignitosamente mantenuti nel riserbo. Dopo cinque anni di processo, i redattori sono stati ritenuti colpevoli dei capi di accusa, riguardanti leggi che preservano il rispetto delle religioni, a detta delle autorità, infrante da due vignette (come quella che riportiamo sotto).

Leggi anche: Vignettista iraniana costretta al test di verginità e gravidanza

samandal
“Sei tu che sei gay”, in un gioco di parole che rimanda a una espressione araba che suona come “brucia la tua religione”.

Ora, per completare quello che probabilmente sarà l’ultimo numero di Samandal (o forse rappresenterà una prova di forza per la rivista, ormai storica per il fumetto libanese), la redazione ha dato il via a una campagna di crowdfunding.

Come dichiara Fadi Baki (uno dei redattori condannati): «Ci siamo dedicati a Samandal per amore del fumetto, e questo ingiusta e dura sanzione è stato uno schiaffo in faccia. Se la campagna di crowdfunding non ci rimetterà in piedi, mi sa che abbiamo chiuso».

Seguici sui social

54,304FansMi piace
1,639FollowerSegui
2,645FollowerSegui
19,364FollowerSegui

Ultimi articoli

cassidy fumetto bonelli

Bonelli rilancia Cassidy con nuove storie a fumetti

A partire da marzo, Sergio Bonelli Editore pubblicherà nuove storie di Cassidy, il personaggio creato nel 2010 da Pasquale Ruju.
freakangels crunchyroll

“FreakAngels” di Warren Ellis diventa una serie animata per Crunchyroll

"FreakAngels", il webcomics di Warren Ellis e Paul Duffield, è stato adattato in una serie animata dal servizio di streaming Crunhyroll.

Bob Iger non è più l’amministratore delegato di Disney

A sorpresa, Bob Iger si è dimesso dal ruolo di amministratore delegato di Disney, con effetto immediato, e ha nominato il proprio successore.