La Turchia censura il sito del fumettista satirico Carlos Latuff

Il governo turco ha bloccato l’accesso nel proprio paese al blog del fumettista satirico Carlos Latuff, reo di aver pubblicato vignette contro il presidente Erdogan. Latuff è stato informato del blocco da una mail di WordPress, la piattaforma che ospita il blog dell’autore, in cui viene segnalato che il governo ha deciso di rendere inaccessibile il sito a chiunque provi ad accedervi da territorio turco.

Leggi anche: La vignetta politica come comprensione del reale: intervista al vignettista satirico Latuff

Negli anni Latuff si è sempre espresso contrario alla politica di Erdogan, accusandolo di esercitare un regime dittatoriale sul suo popolo. Le sue vignette hanno trattato più volte i temi politici della Turchia. Nel 2013 realizzò alcune caricature contro le brutalità commesse dalla polizia durante le proteste pacifiche a Parco Gezi, una più grandi manifestazioni civili nella storia della Turchia, in cui il popolo si schierò contro il governo, a sfavore della costruzione di un centro commerciale al posto del parco pubblico di Gezi a Instabul. La repressione di questa manifestazione, e delle oltre 90 generate in tutto il paese, fu al limite della legalità e causò 9 morti e oltre 8.163 feriti. Nel 2014, Latuff disegnò un’altra serie di vignette che misero in risalto la terribile situazione della miniera di Soma, che crollò nel maggio dello stesso anno uccidendo 301 operai.