Angoulême 2016: tutti i premi assegnati (c’è anche un fumetto italiano)

Ieri sera, sabato 30 gennaio, ha avuto luogo la tradizionale cerimonia di assegnazione dei premi del Festival International de la Bande Dessinée di Angoulême, giunto alla 43ª edizione. Tra i fumetti premiati c’è anche Une étoile tranquille, dell’italiano Pietro Scarnera, originariamente pubblicato in Italia da Comma 22 nel 2014 con il titolo Una stella tranquilla. Ritratto sentimentale di Primo Levi.

Come già noto, il Grand Prix de la ville d’Angouleme 2015 è stato assegnato a Hermann, il fumettista belga autore di opere come Le torri di Bois-Maury e Jeremiah, cui spetterà, come di consueto, il ruolo di Presidente dell’edizione 2016.

Di seguito, invece, tutti i fumetti premiati.

Fauve d’or per il Migliore album: Ici, di Richard McGuire (Gallimard).

Premio speciale della Giuria: Carnet de santé foireuse, di Pozla (Delcourt).

Premio alla migliore SerieMs. Marvel, di Wilson e Alphona (Panini).

Premio del pubblicoCher pays de mon enfance, di Collombat e Davodeau (Futuropolis).

Premio Fauve polar/SNCF, dedicato al genere giallo/noir: Tungstène, di Marcello Quintanilha (Cà et là).

Premio Rivelazione: Une étoile tranquille, di Pietro Scarnera (Rackham).

Premio al patrimonio: Père et fils, di Erich Osher (Warum).

Premio al migliore fumetto alternativo: Laurence 666, Aa. Vv. (Mauvaise Foi).

Il Prix jeunesse, riservato alle pubblicazioni destinate ai lettori giovanissimi – bambini e ragazzi – era già stato assegnato in apertura di manifestazione a Le grand méchant renard,di Benjamin Renner (Delcourt).