The Number, torna in libreria l’horror claustrofobico di Thomas Ott [anteprima]

Dopo che in autunno – in concomitanza con Lucca Comics 2015 – Logos Edizioni aveva iniziato la riproposta della opere dell’artista svizzero Thomas Ott con Cinema Panocticum, esce in questi giorni la riedizione del volume The number.

numbott0

The number era stato pubblicato per la prima volta in Italia dalla defunta Black Velvet nel 2009, e originariamente in Francia per l’Association nel 2008. È una storia lunga unita del filo rosso rappresentato da un biglietto con su scritto un misterioso numero. Dopo una esecuzione, accanto a una sedia elettrica una guardia carceraria trova un biglietto con su scritto un numero. Da lì in poi, quella serie di cifre comincia a perseguitarlo, portandogli inizialmente fortuna, e poi portandolo alla rovina.

Nella sua inquietante storia muta, Thomas Ott ragiona sui temi dell’ingiustizia, del caso e del destino ma, possibilmente, anche su un argomento delicato come la pena di morte. La crudezza della narrazione di Ott esce si eleva dunque a toni più densi e riflessivi, superando il seminato del genere horror e gotico.

Il maestro europeo della tecnica graffiata conferma su queste pagine la qualità del suo lavoro metodico e oscuro. La ricchezza di segno – come suo solito composto da linee bianche grattate su una superficie nera – compone tavole tanto dettagliate quanto asfissianti. Ott assorbe elementi dal cinema muto espressionista, e nei primi esperimenti di narrazione per immagini muta realizzata con incisione, cioè dalle esperienze del primo Novecento del fiammingo Franz Masereel, con riferimenti ancor più diretti al segno sottile e meticoloso dell’americano Lynd Ward. Le influenze lontane e gotiche dell’autore svizzero completano un approccio denso e affascinante nel raccontare storie dall’immaginario estremamente intenso, personali ma radicate nell’immaginario collettivo.

Di seguito, in anteprima, la prima sequenza di tavole.

numbott1
numbott2
numbott3
numbott4
numbott5
numbott6

The number
di Thomas Ott
Logos Edizioni
144 pagina, 20€