Sta per essere liberata la vignettista iraniana che rischiava oltre 10 anni di carcere

Atena Farghadani è stata a processo per quasi un anno in Iran per aver realizzato una vignetta che criticava il governo iraniano sul tema della contraccezione. La sua gogna giuridica è continuata anche dopo la condanna a 12 anni, essendo poi stata accusata di adulterio semplicemente per aver stretto la mano del suo avvocato.

atena
Fumettisti, disegnatori e attivisti si sono mobilitati in sua difesa (anche sensibilizzando il pubblico con l’hashtag #draw4atena. All’inizio di questa settimana è giunta l’attesa buona notizia per la Farghadani, che sarà liberata a maggio con la riduzione di pena a 18 mesi. Finisce così la persecuzione di una giovane disegnatrice e attivista con la mera consolazione di una pena di 18 mesi per un semplice disegno di critica sociale (sotto il disegno in questione).

ContraceptionAtena