Rubriche Radar Radar. 11 fumetti da non perdere usciti questa settimana

Radar. 11 fumetti da non perdere usciti questa settimana

Kobane Calling (Bao Publishing). Il nuovo libro di Zerocalcare, stampato in un gazzilione di copie. Contiene il racconto dei suoi viaggi in Kurdistan, fra Turchia, Iraq e Siria (le due storie apparse su Internazionale più altre 200 pagine inedite). L’ho comprato con un po’ di sfiducia perché la prima storia apparsa su Internazionale mi aveva lasciato abbastanza indifferente, tanto da foldare la seconda. Non l’ho ancora finito (sono al punto in cui vengono trattenuti all’aeroporto), ma per il momento mi sta piacevolmente sorprendendo.

Kobane Calling miglior fumetti

Quando c’era LVI (Shockdom). Quello che è successo immagino lo sappiate un po’ tutti. Daniele Fabbri e Stefano Antonucci hanno fatto un fumetto satirico su Benito Mussolini, la cosa ha fatto rabiare fortissimo GRRRRR i fascisti ?????, tanto che uno di loro, Davide Di Stefano, ha ben pensato di andare a Romics, fare finta di inciampare rovesciando un bicchiere di Coca-Cola su delle povere copie innocenti di Paperugo, per poi chiedere di Quando c’era LVI mentre rovesciava alcune copie di libri Shockdom per terra. Il giorno dopo lo stesso Di Stefano ha pubblicato un video in cui presentava questo blitz come uno scherzone. Non fa molto ridere, ma non che ci fosse da aspettarsi molto da persone la cui idea di divertimento è pogare mentre ci si prende a cinghiate sulle note di una canzone che fa ‘primo: me sfilo la cinta/due: inizia la danza/tre: prendo bene la mira/quattro: cinghiamattanza’.

Alla gravità di tutto questo, va poi aggiunto che Di Stefano ha tirato in ballo – maltrattandole – le uniche due cose che mi rendono sopportabile la vita su questo pianeta: i fumetti e la Coca-Cola. Dovete sapere che sono OSSESSIONATO dalla Coca-Cola, ci penso tutto il giorno, la voglio bere sempre, credo che John Pemberton sia la migliore persona di sempre, leggo questo racconto di Osvaldo Soriano alla maniera in cui i cristiani leggono i vangeli, come Don Draper vorrei regalare una Coca-Cola al mondo  e il mio locus amoenus è World of Coca-Cola, il museo di Atlanta dove puoi assaggiare 64 (SESSANTAQUATTRO) tipi diversi di prodotti Coca-Cola.

È per la salvaguardia di questo prezioso elemento quindi che Fvmettologica per il sociale propone la sua personalissima top 3 di utilizzi della Coca-Cola alternativi alle spedizioni punitive fasciste:

3. organizzare un grosso spettacolo di fontane a base di Coca-Cola e Mentos (potreste addirittura finire in un video dei Weezer [Rivers Cuomo=seconda migliore persona di sempre])

2. organizzare un bagno in una piscina di Coca-Cola al vostro migliore amico perché è da quando ha sei anni che vi dice che quello è il suo sogno più grande (ve l’avevo detto che sono OSSESSIONATO)

1. un classico intramontabile

QVI trovate la nostra mai doma anteprima, frutto dell’italico ingegno e valore di Fabbri & Antonucci.

Lennon
(Edizioni BD). Dopo Billie Holiday, Burzum, Syd Barrett e Kurt Cobain, Edizioni BD continua la sua proposta di biografie a fumetti di celebri musicisti, con un libro dedicato a John Lennon, firmato da David Foenkinos, Eric Corbeyran e Horne. Qui la nostra puntuale anteprima.

More fun (Coconino Press). Cosa c’è di meglio dello spasso? ANCORA PIÙ SPASSO.

Hollywood Jan (Coconino Press) & Verdad (Coconino Press). Coconino unchained cala addirittura la tripletta questa settimana. Il primo volume è scritto dall’instancabile Bastien Vivès e disegnato da Michaël Sanlaville (due terzi del team creativo di Last Man). Dal comunicato stampa promettono ‘amore, amicizia e disastri adolescenziali in un graphic novel fresco, rocambolesco e brillante”. Qui la nostra immancabile anteprima.

Il secondo è invece il nuovo libro di Lorena Canottiere e racconta la storia di Verdad, membro delle Brigate internazionali in lotta contro il franchismo che in seguito a un incidente in cui perde un braccio e alla sconfitta dei repubblicani si mette alla ricerca di Monte Verità, una comune anarchica svizzera organizzata su base matriarcale dove all’inizio del ‘900 si praticavano il vegetarianesimo, il nudismo e l’amore libero. Qui la nostra intrepida anteprima.

1F: diario di Fukushima vol. 2 (Star Comics). Non vi ho colpevolmente segnalato il primo volume quindi emendo in occasione dell’uscita del secondo. 1F: diario di Fukushima è il manga con cui Kazuto Tatsuta, ex impiegato della TEPCO, racconta la sua esperienza di lavoro nei luoghi del disastro provocato dallo Tsunami. Davvero interessante.

Orfani: Nuovo Mondo #7 – Pugni serrati (Bonelli). Sono attualmente fermo al primo numero della terza stagione, quindi non saprei benissimo dirvi cosa stia accadendo sulle pagine di Orfani: Nuovo Mondo al momento, però ho visto su Facebook che questo numero sfoggia gli Scarabocchi di Maicol&Mirco al suo interno: che $wag.

La casa (Tunué). Il nuovo libro di Paco Roca. Qui mi gioco il bonus comunicato stampa perché mentre scrivo sono le 10 e 35 e avevo appuntamento col sommo Direttore alle 10 e ho un ritardo incredibile:

I tre fratelli protagonisti di questa storia tornano un anno dopo la morte del padre nella casa di famiglia dove sono cresciuti. La loro intenzione è quella di venderla, ma ogni tentativo si scontra con i loro ricordi. Hanno paura di vedere sgretolato il proprio passato, compresa la memoria del padre e i ricordi dei giorni vissuti insieme. Si percepisce, in questa nuova opera di Paco Roca, un’eco autobiografica, che nasce dalla necessità di raccontare un episodio che ha toccato da vicino l’autore spagnolo, così come era successo in Rughe. E, come in quel caso, da uno spunto personale scaturisce un’opera dal carattere universale, che ci parla in modo profondo del rapporto fra genitori e figli.

Dall’estero:

maryweptchesterbrown

Mary wept over the feet of Jesus (Drawn & Quarterly). Il nuovo libro di Chester Brown, presto in Italia pubblicato da Bao Publishing. Già che ci siamo, vi piazzo la recensione del nostro Tonio Troiani all’ultimo Brown apparso in Italia, Il playboy.

Peter Arno: The Mad, Mad World of The New Yorker’s Greatest Cartoonist (Simon & Schuster). Una mirabolante biografia di Peter Arno, uno dei più celebri cartoonist del New Yorker (per cui ha disegnato ben 99 copertine), scritta da un altro vignettista del New Yorker, Michael Maslin.

Seguici sui social

52,862FansMi piace
1,639FollowerSegui
2,645FollowerSegui
18,862FollowerSegui

Ultimi articoli

Leiji Matsumoto lucca comics 2018

Leiji Matsumoto ricoverato in ospedale a Torino, è in rianimazione

Leiji Matsumoto, noto per essere il creatore di Capitan Harlock, è stato ricoverato per un malore all'ospedale Molinette di Torino.
takei they called us enemy

I 5 migliori fumetti del 2019 secondo Publishers Weekly

Publishers Weekly ha stilato sul sito online la propria lista dei 5 migliori fumetti distribuiti negli Stati Uniti nel 2019.

I fumettisti italiani disegnano i cartoni animati del passato

Alcuni autori italiani di fumetto hanno partecipato a un progetto intitolato "This is Not Bim Bum Bam" che omaggia popolari cartoni animati del passato.