Rubriche Radar Radar. 8 fumetti da non perdere usciti questa settimana

Radar. 8 fumetti da non perdere usciti questa settimana

Notte oscura – Una vera storia di Batman (Lion Comics). Stamattina il mio computer ha deciso di smetterla di accendersi e ho dovuto scrivere questo Radar dal cellulare, quindi direi che andate senza paura a leggervi quanto scritto dal nostro inestinguibile Fiamma su questo fumetto qualche mese fa, senza stare a farmi fare troppi sbatti. Di mio vi dico soltanto che è una storia autobiografica firmata da Paul Dini, ispirata da una violenta aggressione subita dal fumettista e in cui Batman e il suo mondo diventano un modo di metabolizzare, riflettere ed esorcizzare quest’esperienza.

Leggi anche: I 10 migliori graphic novel del 2016

notte oscura batman dini

Largo Winch vol. 20 (Eura). Sembra proprio che sia uscito il nuovo volume di Largo Winch, che è anche l’ultimo a essere scritto dal suo creatore: Jean Van Hamme, già autore di titoli come XIII e Thorgalche lascia dopo 25 anni di storie.

Hunter X Hunter vol. 33 (Panini Comics). A quanto pare, un nuovo volume di Hunter X Hunter, a distanza di TRE ANNI E MEZZO dall’ultimo. Direi che la segnalazione è meritata.

Star Wars #18 (Panini Comics). Segnalazione fantoccio, serve soltanto per mandarvi a leggere il puntuale approfondimento del nostro inestinguibile Andrea Fiamma sui fumetti di Star Wars, a due anni dal loro ritorno in Marvel.

Storie dello spazio profondo (Mondadori Comics). Perché fare fatica nella vita, quando puoi arrivare a casa alle due di sera e scaricare i tuoi doveri su qualcun altro? Vai, Alberto, rank 3K di Bonvi e Guccini, scelgo te:

Fantascienza pura, robot, astronavi, fanteria dello spazio, pirati siderali, creature aliene, teologi alla ricerca del Dio alla fine dell’universo, una serie di racconti umoristici nati dalla mente di Francesco Guccini e dalla matita di Bonvi. (ho avuto l’onore di parlarne a Lucca con il Sommo Cantautore, in un’intervista che leggerete su queste pagine quando l’Indomito Timoniere avrà finito di editarla) “Perché dovrei comprare questa edizione, quando su Amazon posso ancora trovare quella Rizzoli?” ci chiede Marco da Limena. Ti do 3 semplici motivi, mio giovane amico. Formato più grande. Costa meno. E soprattutto: è CARTONATA.

Un lungo cammino (Shockdom). Un libro firmato da Lorenzo Palloni, Samuel Daveti e Francesco Rossi, membri del collettivo Mammaiuto. È uscito tempo fa come webcomics e Andrea Tosti ne diceva:

Un lungo cammino è una riflessione sulla paternità, ambientata sullo sfondo di un futuro distopico in cui le grandi metropoli europee  sono diventate qualcosa di molto simile a delle città-Stato. Fra una città e l’altra, una frammentata terra di nessuno è abitata dagli ultimi e dai non omologati, e in essa imperversano predoni, agenti governativi e trafficanti d’uomini.

Superman: l’uomo d’acciaio (Lion Comics). Qui invece mi gioco la sinossi dell’editore:

Torna in formato Deluxe la miniserie che nel 1986 ha riportato l’Uomo d’Acciaio ai fasti di un tempo, riorganizzandone le origini per una nuova generazione di lettori. Un John Byrne in gran spolvero vi porterà di nuovo su Krypton, a Smallville e infine a Metropolis per un lungo e appassionante viaggio nella vita di Superman.

Dall’estero:

we told you so fantapgraphics

We Told You So: Comics As Art (Fantagraphics). Una bombazza incredibile di 700 pagine, confezionata da Tom Spurgeon e Micheal Dean. È la oral history – come tanto piace fare agli americani – della storia della Fantagraphics, una delle più importanti case editrici del mondo (la lista dei loro meriti all’interno della storia del fumetto è sterminata – dalle magnifiche edizioni di classici del fumetto alla pubblicazione dei più importanti fumettisti degli ultimi 30 anni – che non saprei neanche da dove partire). Se volete farvi un’idea di che cosa stiamo parlando, sul sito del Comics Journal è apparso un estratto INCREDIBILE in cui si racconta delle faide del TCJ stesso con l’industria del fumetto (principalmente Marvel e DC) e dell’impossibilità per il Journal di avere un managing editor stabile perché a quanto pare Gary Groth è un mega scassa-coglioni e litigava con tutti gli altri collaboratori e li faceva impazzire. Sul serio, andatevi a leggere l’estratto perché è divertentissimo.

Brighter Than You Think: 10 Short Works by Alan Moore (Uncivilized Books). Una raccolta di brevi fumetti realizzati da Alan Moore, ognuno di essi accompagnato da un saggio di Marc Sobel. Le storie sono disegnate, tra gli altri, da Stephen R. Bissette, Rick Veitch, Melinda Gebbie, Mark Beyer, Peter Bagge, Oscar Zaraté, John Totleben, Don Simpson e Bill Wray.

Seguici sui social

53,811FansMi piace
1,639FollowerSegui
2,645FollowerSegui
19,156FollowerSegui

Ultimi articoli

alex ross

Alex Ross, il disegnatore fuori dal tempo

Vita e opere di Alex Ross, il disegnatore che con il suo stile pittorico ha introdotto un nuovo modo di guardare ai fumetti di supereroi.
tex inesorabile bonelli

Claudio Villa sarà ospite di Collezionando 2020

Lucca Collezionando ha annunciato che il disegnatore Claudio Villa sarà tra gli ospiti principali dell'edizione 2020 del festival.

La data di uscita su Netflix di “I Am Not Okay With This”

Netflix ha annunciato la data in cui renderà disponibile in streaming la serie I Am Not Okay With This, ispirata al fumetto omonimo di Charles Forsman.