Crumb Sketchbook Vol. 1: all’origine dell’arte di Robert Crumb

Robert Crumb, il padre del fumetto underground, ha ormai alle spalle una carriera più che cinquantennale, e il suo lavoro ha da sempre stupito e meravigliato non solo tramite il fumetto ma anche con l’illustrazione. Prolifico e mai avido nel condividere i propri lavori – proprio perché nato artisticamente nel periodo di libertà e spontaneità degli anni Sessanta – Crumb ha pubblicato molti sketchbook e raccolte di sketch. Tra i più noti si ricorda la serie Waiting for Food, raccolta di disegni realizzati sulle tovagliette dei ristoranti; e ancor più amati e ambiti sono i sei sketchbook pubblicati da Taschen in una edizione lussuosa e costosissima (la prima edizione era in commercio a 750€).

Leggi anche: Il sesso visto da Robert Crumb, in Sex Obsessions

crumb sketchbook

Robert Crumb. The Sketchbooks 1964 – 1982 conteneva centinaia di schizzi, bozze di copertine di Zap e Head, i disegni originali di Keep On Truckin’ (la nota illustrazione entrata nella cultura pop degli anni Sessanta), la prima comparsa di Mr. Natural, Fritz il gatto, e soprattutto molte illustrazioni di donne e ragazze (oltre a una stampa artistica esclusiva). Tutto questo resta anche nella nuova versione, quella economica da poco data alle stampe da Taschen, che ripropone i primi due volumi della prima edizioni raccolti in un unico tomo (al prezzo significativamente ridotto di 30€); poi la pubblicazione proseguirà con gli altri quattro, contenuti in due tomi.

La nuova edizione mantiene le stesse dimensioni dei volumi precedenti. Il fatto che ne compatti due in uno non è certo un difetto e, seppur di notevole foliazione, il tomo è estremamente maneggevole, un cartonato soft, buon compromesso di praticità. Queste prime 440 pagine di immersione nell’arte illustrata di Crumb sono uno sguardo a ritroso nel suo percorso creativo. Si parte dai primi lavori, in cui mostra un segno deciso ma ancora non del tutto formato; esercizi di stile in senso letterario, si può dire, disegni in cui Crumb cerca la sua voce, si guarda attorno disegnando dal vero, figure umane e scenari urbani.

Nemmeno in seguito abbandonerà il disegno dal vivo, in quanto autore che combina da sempre tratti caricaturali con elementi puramente realistici, ma qui mostra passo passo un’evoluzione più naturale e spesso genuina. I ritratti di donne nelle prime pagine del volume sono insolitamente aggraziati, delicati e fedeli al vero. Solo gradualmente, si nota la necessità di affermare una propria voce forte e marcata. Si passa allora a tavole di fumetto abbozzate, più schizzi che storyboard, e poi appaiono i soggetti cari a Crumb e iniziano a nascere i suoi personaggi.

Non si tratta di una semplice raccolta di disegni random, come lo sono sono i volumi Waiting for Food; in questi volumi si assiste davvero a un percorso. Il distintivo dettaglio cronologico che determina la composizione del volume e della collana implica un senso di lettura al libro intero, una consecutività di sviluppo creativo importante da scoprire, perché frutto del lavoro di uno degli artisti più significativi della Storia del fumetto (e non solo).

Robert Crumb Sketchbook 1964 – 1968
di Robert Crumb
Taschen
440 pagine, colore
29,99€