Le nomination ai Premi Micheluzzi di Napoli Comicon 2017

Il festival Napoli Comicon ha reso note le nomination dei Premi Micheluzzi, tramite il sito ufficiale della manifestazione.

La Giuria 2017 è composta da: Roberto Recchioni (Presidente di Giuria), Ferruccio Giromini (storico del fumetto), Licia Troisi (scrittrice), Alessandro Borghi (attore) e Marianne Mirage (cantante). I vincitori di ogni categoria verranno proclamati domenica 30 aprile presso il Teatro Mediterraneo di Napoli COMICON 2017 alle ore 19:30.

comicon2017

La selezione dei titoli nominati per ogni categoria è responsabilità di un Comitato di Selezione esterno al festival composto da giornalisti, professionisti e critici di varie città d’Italia, ad eccezione per il premio per il miglior webcomic, i cui titoli sono stati selezionati su indicazione dei portali FumettologicaBad Comics, Comicus, C4 Comic, Lospaziobianco, Mangaforever, Orgoglio Nerd).

Il Comitato di Selezione 2017 è composto da: Loris Cantarelli (Direttore della rivista Fumo di China), Laura Pasotti (Garage Ermetico), Raffaele De Fazio (esperto e critico), Susanna Scrivo (traduttrice ed esperta di manga), Stefano Perullo (giornalista e libraio)) e dal nostro Andrea Antonazzo.

Di seguito, titoli e autori selezionati.

MIGLIOR FUMETTO

  • Cosmo – Marino Neri – Coconino Press / Fandango Editore
  • Da quassù la terra è bellissima – Toni Bruno – Bao Publishing
  • Duckenstein (Topolino nn. 3179 – 3180) – Bruno Enna, Fabio Celoni, Luca Merli – Panini Comics
  • Kobane calling – Zerocalcare – Bao Publishing
  • Sputa tre volte – Davide Reviati – Coconino Press / Fandango Editore

MIGLIOR DISEGNATORE

  • Paolo Bacilieri (More FUN) – Coconino Press / Fandango Editore
  • Lorena Canottiere (Verdad) – Coconino Press / Fandango Editore
  • Gigi Cavenago (Dylan Dog n. 361) – Sergio Bonelli Editore
  • Gipi (La terra dei figli) – Coconino Press / Fandango Editore
  • Angela Vianello (Blue n. 1) – Shockdom

MIGLIOR SCENEGGIATORE

  • Alessandro Bilotta (La macchina umana su Dylan Dog n. 356) – Sergio Bonelli Editore
  • Casty (Topolino e qualcosa nel buio su Topolino n. 3146) – Panini Comics
  • Bruno Enna (Duckenstein su Topolino nn. 3179 – 3180) – Panini Comics
  • Leo Ortolani (Rat-Man nn. 113 a 117) – Panini Comics
  • Davide Reviati (Sputa tre volte) – Coconino Press / Fandango Editore

MIGLIOR SERIE DAL TRATTO REALISTICO

  • CARDO / DECUMANO nn. 1-2 – Andrea Settimo – delebile edizioni
  • Dampyr nn. 196 a 199 – AA. VV. – Sergio Bonelli Editore
  • Dragonero nn. 32 a 43 – AA. VV. – Sergio Bonelli Editore
  • Nathan Never Annozero (nn. 1 a 6) – Bepi Vigna, Roberto De Angelis – Sergio Bonelli Editore
  • Noumeno n. 4 – Lucio Staiano, Marco Rincione, Vincenzo Balzano, Giulio Rincione, Francesco Chiappara – Shockdom

MIGLIOR SERIE DAL TRATTO NON REALISTICO

  • Fantomius (Topolino nn. 3139 – 3142- 3145) – Marco Gervasio – Panini Comics
  • Millennials nn. 1 e 2 – Lorenzo Ghetti, La Nuke (Claudia Razzoli) – Autoproduzione
  • Quando c’era LVI nn. 1 a 3 – Daniele Fabbri, Stefano Antonucci – Shockdom
  • Rat-Man Collection nn. 113 a 117 – Leo Ortolani – Panini Comics
  • Slam Duck (Topolino nn. 3158, 3159, 3160, 3161) – Francesco Artibani, Claudio Sciarrone – Panini Comics

MIGLIOR FUMETTO ESTERO

MIGLIOR SERIE STRANIERA

MIGLIOR WEBCOMICS

MIGLIOR EDIZIONE DI UN CLASSICO

MIGLIOR STORIA BREVE

  • Come diventai fumettista (su Corriere della sera – La Lettura 24/4/2016) – Tuono Pettinato – RCS
  • Il John Ford Point (su Armata Spaghetto n. 1) – Maurizio Lacavalla, Michele Bolzani – Sciame Press
  • Manzone (su Manzone n.1) – Ugo Schiesaro – delebile edizioni
  • Nobisi (su Le Piccole Morti) – Brian Freschi, Flavia Biondi – Manticora Autoproduzioni
  • Topolino e qualcosa nel buio (su Topolino n. 3146) – Casty – Panini Comics