Rubriche #tavolidadisegno Nello studio di Federico Bertolucci

Nello studio di Federico Bertolucci

Siamo entrati nello studio di Federico Bertolucci, disegnatore che ha al suo attivo collaborazioni con Disney (Topolino, W.I.T.C.H.), Red Whale (Monster Allergy), Panini, Mondadori, Giunti e altri editori. In Francia pubblica per Soleil e Bamboo insieme allo sceneggiatore Frédéric Brrémaud, con cui crea la fortunata serie Love per Ankama Editions (in Italia per Edizioni BD), per la quale è candidato agli Eisner Awards come Best Painter/Multimedia Artist nel 2016 e nel 2017.

ReNoir Comics ha da poco pubblicato i primi due volumi della serie Piccole Storie, realizzata sempre in coppia con Brrémaud (QUI e QUI le nostre anteprime).

bertoluccitav1

Quali sono i progetti a cui stai lavorando attualmente?

Sto facendo due libri per Glenat, sempre insieme a Frederic Bremaud, un dittico in stile vagamente fantasy, una specie di favola dai toni cupi e onirici. Si intitolerà Brindille (“ramoscello” in francese), ma sono in ritardo sulla lavorazione come mai mi era capitato finora. Mi ero ripromesso di concentrarmi solo su questa storia, ma poi, come capita spesso, mi sono arrivate un paio di offerte alle quali non potevo rinunciare: la prima l’estate scorsa con Andrea Plazzi che mi chiede di realizzare 8 pagine a colori su Comics&Science, lo stesso numero sul quale avrebbe pubblicato una sua storia anche Leo Ortolani. L’altra è più recente, Dupuis ha cercato me e Fred per partecipare ad un un albo collettivo dedicato a Marsupilami, lo storico personaggio disegnato da Franquin, con 8 pagine che mi hanno portato via un altro mese.

bertoluccitav3

Quali sono gli strumenti che usi per disegnare?

Ultimamente ho riscoperto il gusto di disegnare su carta con i pennini, i pennelli e la boccetta della china, gli acquerelli. Ma sono anni ormai che la maggior parte del lavoro lo realizzo in digitale, per ovviare ai tempi sempre più stringati degli editori, ma anche per la resa grafica che strumenti quali Photoshop o Clip Studio Paint sono in grado di offrire.

bertoluccitav2

Hai qualche abitudine prima di metterti a disegnare?

Sono una vittima della seconda legge della termodinamica, quella per cui, con il passare del tempo, gli elementi contenuti in uno spazio tendono spontaneamente a mescolarsi… In realtà sono semplicemente molto disordinato, durante la lavorazione di un fumetto mi concentro solo su quello, per cui lascio che fogli, bicchieri e tazze del caffè, penne e libri invadano lo studio, sovrapponendosi e incasinandosi fra i dodicimila cavi di stampanti, computer, scanner, telefoni, modem, ecc . Quindi in definitiva l’unico gesto quotidiano è quello di scansare con il gomito la roba quanto basta per far scorrere il mouse. Inutile dire che questo provoca quasi sempre la caduta di oggetti vari per terra. Poi ovviamente, quando la situazione diventa insostenibile, rimetto tutto in ordine… ma è sempre una condizione che dura poco.

bertoluccitav4

Ci sono libri o fumetti che devono essere a portata di mano mentre disegni?

Nella mia libreria personale hanno un posto speciale, al centro e un po’ in alto dove non arrivano (ancora per poco) le bambine, i miei libri sacri: Vita e dollari di Paperon de’ Paperoni, I pensieri di Pippo, Gli anni ruggenti di Topolino e Le follie di Eta Beta. Sono cresciuto con questi grandi autori (Barks e Gottfredson) e la loro opera mi è sempre di ispirazione.

bertoluccitav5
Hai un oggetto in studio a cui sei particolarmente affezionato?

Questa cassaforte/salvadanaio mi fu regalata quando ero piccolo e ha sempre conservato al suo interno alcune monete straniere, fra le quali due grossi dollari americani. Non è che sia un oggetto a cui tengo particolarmente, per anni è stata in uno scatolone in soffitta, ma quando l’ho ritrovata mi sono ricordato senza esitare la combinazione. Da allora ha un posto fisso davanti ai miei fumetti preferiti.

bertoluccitav7

Seguici sui social

52,213FansMi piace
1,639FollowerSegui
2,645FollowerSegui
18,672FollowerSegui

Ultimi articoli

liberatore frammenti caos

“Frammenti di caos”, tutti i fumetti brevi di Liberatore

Comicon Edizioni ha annunciato la pubblicazione di Frammenti di caos, un'antologia che raccoglie i fumetti brevi realizzati da Tanino Liberatore.
texone claudio villa

Bonelli ha annunciato il Texone di Claudio Villa

Sergio Bonelli Editore ha annunciato la pubblicazione del “Texone” disegnato da Claudio Villa, una storia che si aspettava da molti anni.

Gustav Klimt raccontato in un fumetto di Otto Gabos

Presentiamo in anteprima le prime pagine da "Gustav Klimt. La bellezza assoluta", biografia a fumetti del pittore Gustav Klimt realizzata da Otto Gabos.