Rubriche #tavolidadisegno Nello studio di Vinci Cardona

Nello studio di Vinci Cardona

Siamo entrati nello studio di Vinci Cardona, giovane vincitore del Lucca Project Contest 2016 e da poco autore del graphic novel Black Gospel. Un vangelo western per Edizioni BD.

Quali sono i progetti a cui stai lavorando attualmente?

Black Gospel partiva da una riflessione sul Nuovo Testamento. I temi erano la redenzione, la conversione, la violenza e un po’ in generale gli effetti della “parola” di dio. La storia a cui sto lavorando adesso è più orientata verso il Vecchio Testamento. Ci sono i diluvi, gli alberi proibiti, caino e abele, quella roba lì insomma, ma il tema più importante è il rapporto uomo-donna. Questo discorso ha le sua radici in Black Gospel, ma volevo svilupparlo con maggior profondità in una storia a sé, più antica. Finito quello, basta cornici bibliche per un po’!

Il progetto a cui sto lavorando parallelamente è la biografia a fumetti di un personaggio storico a cui sono molto affezionato, una donna importante. Spero di poter far vedere qualcosa presto.

Cardonatav4
Quali strumenti usi per disegnare?

Disegno a matita ed inchiostro in maniera abbastanza tradizionale. Pennarelli staedtler, il pennello a serbatoio della pentel, qualche uniposca. Niente di originale. E sono tornato sugli A4 (per Black Gospel ho usato un formato più grande), perché mi permette di avere maggior controllo sulla pagina, e di poter lavorare sui definitivi ovunque vada. Per quanto riguarda il tratto, meno modifiche faccio a computer e meglio mi sento. Poi per il colore uso solo photoshop e su quel versante cerco di prendermi tutta la libertà possibile. Passo molte ore a colorare, almeno quante ne passo a fare i disegni.

Cardonatav1
Hai qualche abitudine prima di metterti a disegnare?

No. Ci sono tante buone abitudini prima di mettersi a disegnare, rituali consolidati che funzionano un po’ per tutti, ma non ne seguo nessuno con costanza. Diciamo che disegnare è il mio rituale prima di fare altre cose. E’ la mia migliore abitudine.

Cardonatav5
Ci sono libri o fumetti che devono essere a portata di mano mentre disegni?

La mia postazione di lavoro a Milano mi piace perché la libreria è immediatamente connessa al tavolo e quindi è un attimo raggiungere un volume che mi serve per chiedere un consiglio. Più che un libro a portata di mano, vorrei Dave Stewart in una gabbia: quando non so come colorare una sequenza sfoglio un Hellboy. E’ come sbirciare i risultati alla fine del sudoku.

Cardonatav5
Hai un oggetto in studio a cui sei particolarmente affezionato?

No, nessun oggetto in particolare, anche se il computer è diventato una specie di grande inventario, un diario di bordo degli ultimi cinque anni. Forse non è un’immagine romantica per un artista, ma è l’oggetto più vivo con cui ho a che fare ogni giorno. Si merita la sua buona menzione.

Cardonatav3

Seguici sui social

50,452FansMi piace
1,579FollowerSegui
2,645FollowerSegui
18,037FollowerSegui

Ultimi articoli

Natalie Portman sarà Thor donna nel prossimo film del Dio del tuono

L'attrice Natalie Portman riprendere il ruolo di Jane Foster e interpretare Thor donna nel prossimo film Marvel dedicato al Dio del tuono.
x-men hickman marvel

Marvel annuncia 6 nuove serie a fumetti degli X-Men

Lo sceneggiatore Jonathan Hickman ha annunciato le nuove serie a fumetti Marvel Comics che rilanceranno l'universo degli X-Men.
mahershala ali blade marvel film

Mahershala Ali interpreterà Blade nel nuovo film Marvel sul personaggio

L'attore premio Oscar Mahershala Ali interpreterà il ruolo del cacciatore di vampiri Blade nel prossimo film Marvel dedicato al personaggio.