Eris pubblicherà “La storia della santa Russia” di Gustave Doré

La casa editrice torinese Eris Edizioni ha annunciato il lancio di una nuova collana, che sarà dedicata a dedicata all’arte, all’illustrazione e alla narrazione per immagini. La collana si chiamerà Chaos e il primo titolo pubblicato all’interno di essa sarà La storia della santa Russia di Gustave Doré, uno dei più grandi pittori e incisori francesi dell’Ottocento, ricordato spesso per le sue edizioni illustrate di La divina commedia e di Gargantua e Pantagruel. L’opera, accompagnata da testi critici, sarà tradotta a partire dall’edizione della casa editrice francese 2024, e verrà pubblicata in Italia il prossimo autunno.

La storia della santa Russia è un volume composto da oltre 500 vignette, un’opera satirica figlia del proprio tempo, ma soprattutto uno dei più significativi esempi di protofumetto. Prodotto nel 1854, è una satira apertamente politica che gioca su stereotipi nazionalisti, prendendo di mira la Russia, contro cui Francia e Inghilterra erano da poco entrati in guerra.

Di seguito alcune immagini dell’opera, tratte dall’edizione francese.

Gustave Dorè La Storia della Santa Russia

 

Gustave Dorè La Storia della Santa Russia

 

Gustave Dorè La Storia della Santa Russia

 

Gustave Dorè La Storia della Santa Russia
La collana Chaos si propone di proseguire con poche uscite annuali che puntano a scoprire e riscoprire sia le radici storiche e culturali della narrazione per immagini, senza dimenticare di lasciare spazio alla proposta di opere contemporanee. Da qui la scelta del nome, “Chaos”, nell’accezione greca del termine, ciò che è stato prima di tutto, ciò che ha dato vita a tutto, nella Teogonia classica è da Chaos che nasce Nyx, la madre di Eris.