News Andrea Pazienza ritratto da Bacilieri sulla copertina del nuovo Linus

Andrea Pazienza ritratto da Bacilieri sulla copertina del nuovo Linus

Il nuovo numero di Linus in edicola da questa settimana è dedicato ad Andrea Pazienza, in occasione dei 30 anni dalla sua scomparsa, che ricorrono il prossimo 17 giugno. La copertina del numero è realizzata da Paolo Bacilieri, autore di fumetti come FunNapoleoneZeno Porno e Sweet Salgari, che ha deciso di ritrarre Pazienza come un’isola.

pazienza linus

«Penso che piaccia o meno, consapevolmente o meno (secondo me se ne rendeva conto) Pazienza sia stato senz’altro la fine di qualcosa e l’inizio di qualcos’altro, uno spartiacque…uno scoglio…un isola», ha detto Bacilieri a Fumettologica riguardo la sua scelta di come rappresentare Pazienza.

Tra i contenuti del numero dedicati all’autore di Zanardi e Pompeo ci sono la storia breve Sogno (del 1987), gli omaggi realizzati dal musicista Massimo Zamboni e dai fumettisti Davide Toffolo e Tuono Pettinato, oltre a un approfondimento di Ivan Carozzi.

Il numero conterrà anche Il mare d’inverno, una sceneggiatura inedita di Pazienza, scritta ai tempi in cui insegnava alla scuola bolognese di fumetto Zio Feiniger, ritrovata fortunosamente da Nino Pellacani (ex giocatore di basket e frequentatore della scuola) e trasformata in fumetto da Giuseppe Palumbo.

Leggi anche: Cosa c’è nel nuovo numero di Linus

Seguici sui social

51,774FansMi piace
1,639FollowerSegui
2,645FollowerSegui
18,492FollowerSegui

Ultimi articoli

Sara Pichelli sarà ospite di Lucca Comics & Games 2019

La fumettista Sara Pichelli sarà tra gli ospiti della prossima edizione di Lucca Comics & Games in collaborazione con Panini Comics.

Cosa c’è in “Fumo di China” di settembre 2019

"Fumo di china" di settembre 2019 contiene un focus sul fumettista britannico John Bolton presente con un'intervista e un'illustrazione in copertina.

Il primo ministro inglese: «O Brexit o mi arrabbio come Hulk».

In una intervista il primo ministro inglese Boris Johnson ha paragonato se stesso e la Gran Bretagna all'eroe Marvel Hulk.