Cosa sappiamo di “Heroes in Crisis”, il nuovo evento DC Comics

Il 26 settembre prossimo DC Comics pubblicherà negli Stati Uniti il primo numero di Heroes in Crisis, un nuovo evento a fumetti in sette parti scritto da Tom King (VisioneBatmanMister Miracle) e disegnato da Clay Mann (BatmanNinjakX-Men).

heroes in crisis dc comics fumetto tom king
La copertina di “Heroes in Crisis” #1

Si tratta di una storia molto attesa per più di un motivo: il titolo richiama la parola “crisis”, da sempre al centro dei principali eventi DC Comics a partire da Crisi sulle Terre Infinite del 1985; è scritta da Tom King, ex agente della C.I.A. oggi tra i più apprezzati sceneggiatori americani; per il tema trattato, ovvero il disturbo post-traumatico da stress dei supereroi.

La storia ruoterà attorno al Sanctuary (“santuario”, in italiano, ma anche “rifugio” o “riparo”), un ospedale segreto per i supereroi che sono rimasti traumatizzati dalla lotta al crimine, per il quale King si è ispirato ai centri per i veterani di guerra. Il “santuario” è quindi un luogo in cui gli eroi potranno recarsi per affrontare il trauma derivante dalle violenze a cui partecipano regolarmente.

La premessa di Heroes in Crisis parte dalla scoperta della morte di diversi pazienti del Sanctuary e l’individuazione di due principali sospetti: Harley Quinn e Booster Gold. A indagare e a fare chiarezza sulle morti saranno Superman, Batman e Wonder Woman.

Nell’ultimo numero del catalogo DC Preview sono stati comunicati alcuni dettagli riguardanti il Sanctuary:

Il Sanctuary è un posto sicuro dove i supereroi possono esplorare il trauma delle loro vite violente e affrontare gli altri effetti del combattimento. Arrivano, riposano, si confessano e vanno avanti con le loro vite.

• Il Sanctuary è stato costruito cinque anni fa quando Batman, Superman e Wonder Woman hanno capito che i supereroi a volte avrebbero bisogno di aiuto per affrontare le parti peggiori del loro lavoro.

• Al mondo esterno, il Sanctuary appare come un piccolo ranch isolato nel Nebraska rurale, ma in realtà è una costruzione sofisticata e futuristica basata sulla tecnologia Kryptoniana.

• Il Sanctuary è presidiato esclusivamente da robot e ologrammi. Le uniche persone reali presenti sono gli eroi in cura.

• Il soggiorno tipico al Sanctuary va da pochi giorni a qualche settimana. Solo in rare occasioni dura più a lungo.

• Il Sanctuary è un segreto. La gente non sa della sua esistenza.

• Per proteggere la privacy degli eroi, Superman, Batman e Wonder Woman li scoraggiano dal parlare del Sanctuary, anche se molti eroi lo hanno visitato o ne conoscono l’esistenza.

• Solo tre persone sanno chi entra nel Sanctuary: Batman, Wonder Woman e Superman. Non vengono conservate registrazioni delle visite.

Inoltre, Tom King ha diffuso in anteprima una tavola a matita e china in cui si vedono Harley Queen e Booster Gold: