Manga “Il mondo degli insetti”, la danza di sogni e figure di Akino...

“Il mondo degli insetti”, la danza di sogni e figure di Akino Kondoh

Apre le danze della nuova collana manga di Coconino chiamata Doku (che in giapponese significa “veleno”, ma è anche una delle possibili letture dell’ideogramma del verbo “leggere”) un volume di una figura poliedrica, l’artista Akino Kondoh. Classe 1980, residente a New York dal 2008, oltre che mangaka, è premiata e celebrata pittrice, scultrice, designer, videomaker, animatrice.

mondo degli insetti Akino Kondoh coconino doku manga

Non c’era modo migliore per inaugurare una collana aperta ad autori nuovi, misconosciuti, sperimentali, d’avanguardia. Nuovo anche il formato dei volumi, con una sovraccoperta in cartone rigido di dimensioni inferiori alla cover vera e propria, forse non maneggevolissimi durante la lettura ma di sicuro impatto.

Il volume, pubblicato originariamente in Giappone nel 2004, è una raccolta di racconti autoconclusivi apparsi su rivista negli anni subito precedenti, tra cui il primo, Kobayashi Kayoko, ha vinto nel 2000 il Newcomer’s Award della rivista antologica underground AX (che tra le sue pagine ha ospitato, tra gli altri, autori del calibro di Suehiro Maruo, Usamaru Furuya, Yoshihiro Tatsumi).

Filo conduttore degli episodi è la protagonista, la Kayoko dell’inizio, che ha un negozio di pantofole. Col proseguire delle storie, lo stile dell’autrice cambia e si evolve, il negozio scompare e la protagonista non sappiamo se sia sempre la stessa, ma è indubbiamente lei che conduce il lettore attraverso il suo flusso di coscienza, in una sorta di diario colmo di visioni oniriche e surreali. Un po’ Alice nel paese delle meraviglie, ma un po’ anche Little Nemo, Kayoko ci fa entrare nei meandri dei suoi sogni, dei suoi ricordi e del suo quotidiano, ed ecco che da un cassetto spunta il Grande Universo di matrice buddhista, mentre suonare un pianoforte fa materializzare tutto intorno una città di sabbia al posto dei suoni.

Il mondo degli insetti Akino Kondoh Coconino Press doku manga

I racconti sono brevi e scarni nel testo, tanto essenziali nel design dei personaggi quanto ricchi negli sfondi, anche se più che sfondi sarebbe giusto considerarli una sorta di pattern grafici. L’elemento grafico è parte fondante della narrazione, tanto che per precisa scelta editoriale, onde evitare di appesantire ulteriormente pagine già traboccanti di segni, non tutte le onomatopee sono tradotte, quelle puramente decorative sono lasciate senza glossa accanto, come fossero parte integrante del disegno.

L’autrice gioca con i suoni, con il contrasto tra bianco e nero (spesso fortemente strumentale alla storia), con modelli ripetitivi che interagiscono direttamente con la protagonista. Esemplare in questo senso, nonché bellissimo, è l’episodio intitolato Il funerale della coccinella, in cui le costellazioni sono bottoni cuciti insieme tra loro e tirare una tenda decorata a fiorellini significa giocare con l’identità stessa della vignetta.

Il mondo degli insetti Akino Kondoh Coconino Press doku manga
L’autrice non esita a sfruttare il medium fumetto e metterlo al servizio del suo flusso narrativo, arrivando a citare spudoratamente Escher quando bottoni e coccinelle si fondono tra loro, si trasformano gli uni nelle altre e invadono la pagina sfondando la gabbia troppo stretta in cui erano costretti. Da questo episodio di quattordici pagine l’autrice ha tratto un corto animato, che nel 2010 è rientrato tra i migliori 25 video degli oltre 23.000 inviati al concorso YouTube Play, indetto dalla nota piattaforma insieme al museo Guggenheim.

Lo sguardo infantile di Kondoh, tra l’ingenuo e lo smaliziato, si fa largo tra linee diagonali, linee curve, pattern ipnotici, cornici decorative, suoni che diventano immagini, enormi spazi bianchi, in una fantasmagoria di forme e figure affastellate con un senso più che preciso. Più che il cosa conta il come, in questo manga “d’artista” decisamente atipico e forse non per tutti i palati.

Il mondo degli insetti
di Akino Kondoh

Traduzione di Paolo La Marca
Coconino Press, maggio 2018
Brossurato, 200 pp in b/n
€ 15,00

Seguici sui social

51,840FansMi piace
1,639FollowerSegui
2,645FollowerSegui
18,501FollowerSegui

Ultimi articoli

“Shackleton – Ai confini del mondo”, l’esplorazione del Polo Sud

In anteprima le prime pagine da "Shackleton – Ai confini del mondo", di Jean-François Henry, Jacques Malaterre, Hervé Richez e Olivier Frasier.

Il gioco di carte dei Bonelli Kids

Sergio Bonelli Editore ha annunciato che realizzerà un gioco di carte dei Bonelli Kids. Il debutto è previsto a Lucca Comics & Games 2019.

Il fumetto underground giapponese in mostra a Treviso

A Treviso Comic Book Festival si terrà una mostra dedicata a due dei più importanti fumettisti underground giapponesi, Tetsunori Tawaraya e Daisuke Ichiba.