News Curiosità La madre che colleziona "Shonen Jump" dalla morte del figlio nel terremoto...

La madre che colleziona “Shonen Jump” dalla morte del figlio nel terremoto del 2011

Nella cittadina giapponese di Natori nella prefettura di Miyagi, la signora Yuko Tanno ha perduto il figlio Kota nel grande terremoto del 2011, ma da ormai sette anni continua a collezionare per lui la rivista Shonen Jump, in sua memoria. Kota era un appassionato di manga, usava i soldi della propria paghetta per comprare la sua rivista preferita – Shonen Jump, appunto – che leggeva con gli amici e con la madre, appassionata anche lei.

Leggi anche: Una serie tv incentrata sulla rivista di manga Shonen Jump

Alla morte del ragazzo tredicenne, furono chiusi nella sua bara dei fumetti, e la madre ha continuato a comprare fumetti in memoria del ragazzo, collezionando oltre 350 volumi della rivista, da anni una delle più amate in Giappone, sulle cui pagine sono apparsi Naruto, JoJo, Bleach, One Piece, e molti altri. La donna, dopo aver recuperato anche arretrati e ricoperto le pareti della camera del ragazzo con i corposi volumi della rivista, pare stia pensando di interrompere la collezione per la data in cui il ragazzo avrebbe compiuto venti anni (la maggiore età in Giappone).

Leggi anche: Dragon Ball compie 30 anni: la sua prima copertina su Shonen Jump

shonen jump collezione madre terremoto

Seguici sui social

51,057FansMi piace
1,631FollowerSegui
2,645FollowerSegui
18,204FollowerSegui

Ultimi articoli

I supereroi americani in dipinti cinesi

L’illustratore cinese Jacky Tsai è autore di illustrazioni nella quali immagina i supereroi americani all’interno di dipinti tradizionali cinesi.

Le locandine immaginarie di “Millennium Actress” di Satoshi Kon

"Millennium Actress" raccontava di una attrice protagonista di film (immaginari) di cui Satoshi Kon aveva realizzato delle splendide locandine.
liefeld nuovo team

Rob Liefeld è al lavoro su un nuovo team di supereroi

Alcuni giorni fa Rob Liefeld ha postato su Instagram un paio di disegni che rappresentano un nuovo eroe e un gruppo di tre personaggi in costume.