News Alla fine Zerocalcare ha ricevuto il visto per gli USA

Alla fine Zerocalcare ha ricevuto il visto per gli USA

Il fumettista Zerocalcare ha ricevuto il visto per entrare negli Stati Uniti, dove si recherà questo fine settimana per presentare al San Diego Comic-Con la traduzione inglese del suo libro Kobane Calling, edito negli USA da Lion Forge.

Secondo quanto riportato dall’autore, la richiesta del visto era stata bloccata dall’ambasciata statunitense per accertamenti.

Leggi anche: Nello studio di Zerocalcare

Lo scorso 9 luglio Zerocalcare aveva pubblicato un fumetto in cui raccontava di aver avuto problemi con il rilascio del visto: dopo aver fatto richiesta all’ambasciata statunitense era rimasto in attesa di ricevere comunicazioni a riguardo. Da questa situazione era nata l’idea che potessero negarglielo, dato che già nel 2016, Zerocalcare aveva tentato di recarsi a New York per partecipare al New York Comic Con, ma all’ultimo momento gli era stata rifiutata l’autorizzazione ESTA per entrare negli Stati Uniti.

Il problema, come al tempo l’autore aveva spiegato – sempre con un fumetto –, erano i suoi precedenti viaggi del 2015 in Siria e in Iraq, dove si era recato per documentarsi e in seguito realizzare il libro Kobane Calling, uno dei suoi lavori più importanti.

visto zerocalcare Kobane Calling

Seguici sui social

53,294FansMi piace
1,639FollowerSegui
2,645FollowerSegui
18,959FollowerSegui

Ultimi articoli

I due vincitori del Premio Goscinny 2020

Gwen de Bonneval e Fabien Vehlmann hanno vinto il Premio Goscinny 2020, assegnato annualmente dal Festival di Angoulême per la qualità di una sceneggiatura.
incal mondadori

Su Amazon spendi 20 euro in fumetti del gruppo Mondadori e ricevi un buono...

Particolare dalla copertina dell'edizione integrale de L'Incal pubblicata da Mondadori Oscar Ink Dal 2 al 31 dicembre 2019,...

“Payer la terre”: il nuovo fumetto di Joe Sacco

Il nuovo libro del fumettista americano Joe Sacco, intitolato "Payer la terre", uscirà in Francia l'8 gennaio 2020 per l'editore Futuropolis.