News In "Heroes in Crisis" sono morti due eroi di DC Comics

In “Heroes in Crisis” sono morti due eroi di DC Comics

ATTENZIONE: QUESTO ARTICOLO CONTIENE SPOILER

Come promettevano le anticipazioni fornite da DC Comics, il primo numero di Heroes in Crisis − il nuovo evento a fumetti di DC Comics, che ha esordito negli Stati Uniti questa settimana − ha presentato una strage nella quale sono morti diversi personaggi, tra i quali anche alcuni eroi molto noti.

Tra i personaggi morti nella storia scritta da Tom King e disegnata da Clay Mann figurano infatti Roy Harper (Arsenal) e Wally West (Flash), due storici supereroi della casa editrice, entrambi fondatori dei Giovani Titani.

Harper − anche noto come Speedy e Freccia Rossa − fu creato nel 1941 da Mort Weisinger
George Papp come spalla di Freccia Verde. Negli anni Settanta, gli autori Denny O’Neil e Neal Adams rivelarono che faceva uso di eroina, all’interno della serie Lanterna Verde/Freccia Verde. Dopo essersi ripulito, riprese il suo ruolo di eroe e negli anni è anche diventato un membro della Justice League.

West apparve per la prima volta nel 1959 − ideato da John Broome e Carmine Infantino − come nipote di Iris West, la fidanzata di Barry Allen, ovvero il Flash della Silver Age. Quando Wally acquisì gli stessi poteri di Barry, assunse il ruolo di Kid Flash. Dopo la morte di Barry Allen in Crisi sulle Terre Infinite, Wally divenne Flash, mantenendo questo titolo per molti anni.

Leggi anche: Le prime pagine di “Heroes in Crisis” #1

heroes in crisis morti fumetto dc arsenal flash

Tra gli altri personaggi morti in Heores in Crisis, ci sono anche Hot Spot (membro per un breve periodo dei Giovani Titani), Comandante Acciaio (nipote di un eroe della Seconda guerra mondiale), Lagoon Boy (ex componente di Young Justice) e Blue Jay (che ha militato nella Justice League Europe).

Leggi anche: Le cose da sapere su “Heroes in Crisis”, il nuovo evento DC Comics

Seguici sui social

54,319FansMi piace
1,639FollowerSegui
2,645FollowerSegui
19,362FollowerSegui

Ultimi articoli

fumo di china febbraio 2020

Cosa c’è su “Fumo di China” di febbraio 2020

Cosa contiene il numero 295 della rivista di critica e approfondimento sul fumetto Fumo di China in edicola a febbraio 2020.

Joe Hisaishi in concerto a Londra con le musiche dei film dello Studio Ghibli

Il compositore giapponese Joe Hisaishi dirigerà a Londra un concerto dedicato alle musiche dei film di Hayao Miyazaki di cui è autore.
cartoomics annullata coronavirus

Cartoomics è stata rinviata

Cartoomics, la fiera del fumetto di Milano, ha comunicato che l'edizione 2020 è rinviata a causa dell'emergenza legata al contenimento del Coronavirus.