News James O’Barr, creatore de Il Corvo, a Lucca Comics 2018

James O’Barr, creatore de Il Corvo, a Lucca Comics 2018

james o barr lucca comics 2018James O’Barr, autore del fumetto cult Il Corvo, sarà ospite dell’edizione 2018 di Lucca Comics & Games presso lo stand di Edizioni BD. Dal 31 ottobre all’4 novembre, l’editore organizzerà signing session ed incontri con il pubblico.

Per l’occasione Edizioni BD presenterà Il Corvo: Memento Mori, raccolta dell’omonima serie realizzata da Roberto Recchioni e Werther dell’Edera e pubblicata in quattro parti in collaborazione con IDW Publishing, arricchita di contenuti extra, inclusa una storia inedita.

Assieme ad O’Bar sarà presente anche Chiara Bautista, artista messicana residente negli Stati Uniti dove lavora come graphic designer. Pubblica i propri lavori gratuitamente sul suo sito e ha realizzato una variant cover per il volume Il Corvo: Memento Mori.

James O’Barr ha creato il Corvo sul finire degli anni Settanta, mentre viveva a Berlino. Un tentativo di venire a patti con la morte della sua fidanzata, uccisa da un automobilista ubriaco. Dopo 10 anni di gestazione, nessun editore sembra interessato (“troppo triste, troppo confuso”) finché, Caliber decise di pubblicare il primo numero nel 1989. Ancora oggi, il Corvo è la graphic novel indipendente più venduta della storia, con circa 4 milioni di copie vendute. Nel 1993, dal Corvo è stato tratto un omonimo film culto, con protagonista Brandon Lee.

Leggi anche: Memento Mori. Il corvo di James O’Barr, in stile “italian epic”

Seguici sui social

51,057FansMi piace
1,632FollowerSegui
2,645FollowerSegui
18,204FollowerSegui

Ultimi articoli

tintin edward hopper

Tintin come in quadri di Edward Hopper

Il pittore francese Xavier Marabout è autore di una serie di quadri che ritraggono Tintin in situazioni e scenari che tipici del pittore Edward Hopper.

I supereroi americani in dipinti cinesi

L’illustratore cinese Jacky Tsai è autore di illustrazioni nella quali immagina i supereroi americani all’interno di dipinti tradizionali cinesi.

Le locandine immaginarie di “Millennium Actress” di Satoshi Kon

"Millennium Actress" raccontava di una attrice protagonista di film (immaginari) di cui Satoshi Kon aveva realizzato delle splendide locandine.