Recensioni Top 5 I 5 migliori fumetti pubblicati a ottobre 2018

I 5 migliori fumetti pubblicati a ottobre 2018

I migliori fumetti pubblicati nel nostro paese a ottobre 2018, selezionati e commentati dalla redazione di Fumettologica.

Tramezzino, di Paolo Bacilieri (Canicola Edizioni)

Tramezzino paolo bacilieri canicola migliori fumetti ottobre 2018

Tramezzino, pubblicato in formato ‘gigante’ da Canicola Edizioni, è una storia d’amore ambientata a Milano ma anche, o forse soprattutto, un’esplorazione disegnata dell’architettura milanese moderna. Un tema che più volte, da Zeno Porno in poi, il fumettista veneto ha messo al centro del suo lavoro.

Sullo sfondo di una Milano protagonista attraverso le magnifiche architetture di BBPR, Giò Ponti, Luigi Caccia Dominioni, Vico Magistretti e altri, nasce una storia d’amore passionale tra un figlio della borghesia meneghina e una ragazza bellissima, figlia di intellettuali greci e studentessa di design.

Nel formato monumentale Bacilieri si esprime con libertà, dando alle sue tavole un respiro grafico mai visto prima, che incanterà gli appassionati di spazi urbani e architettura, ma che è in primis un’indagine di segni, righe, tratti. Un lavoro breve che riesce a diventare, con la sua magnetica capacità di agganciare lo sguardo, più denso di tanti romanzi-fiume.

QUI abbiamo mostrato qualche pagina in anteprima del libro.

Seguici sui social

51,057FansMi piace
1,633FollowerSegui
2,645FollowerSegui
18,208FollowerSegui

Ultimi articoli

tintin edward hopper

Tintin come in quadri di Edward Hopper

Il pittore francese Xavier Marabout è autore di una serie di quadri che ritraggono Tintin in situazioni e scenari che tipici del pittore Edward Hopper.

I supereroi americani in dipinti cinesi

L’illustratore cinese Jacky Tsai è autore di illustrazioni nella quali immagina i supereroi americani all’interno di dipinti tradizionali cinesi.

Le locandine immaginarie di “Millennium Actress” di Satoshi Kon

"Millennium Actress" raccontava di una attrice protagonista di film (immaginari) di cui Satoshi Kon aveva realizzato delle splendide locandine.