Recensioni Top 5 I 5 migliori fumetti pubblicati a settembre 2018

I 5 migliori fumetti pubblicati a settembre 2018

I migliori fumetti pubblicati nel nostro paese a settembre 2018, selezionati e commentati dalla redazione di Fumettologica.

Fiori rossi, di Yoshiharu Tsuge (Oblomov Edizioni)

yoshiharu tsuge fiori rossi migliori fumetti settembre 2018Dopo l’uscita sul numero di Linus di agosto della storia Fiori rossi, l’antologia omonima è arrivata un mese dopo, portando con sé quattordici storie realizzate dal maestro del gekiga Yoshiharu Tsuge tra il 1966 e il 1968.

Fiori rossi è una delle storie più rappresentative della carriera dell’autore. All’inizio degli anni Ottanta apparve tradotta in inglese sulle pagine della rivista Raw di Art Spiegelman e Françoise Mouly, aprendo la strada al gekiga in Occidente, in tempi non sospetti.

In queste duecentocinquanta pagine realizzate prima dell’onirico e seminale Nejishiki (del quale abbiamo parlato ampiamente in un articolo), Tsuge si mostra immerso in quel mondo rurale che amava esplorare nel tempo libero. È affascinato dalla grandezza della natura e la rappresenta con abbondanza di dettagli, mettendola in vivido contrasto con una umanità piccola e misera, ma anch’essa non di meno portatrice di mistero e fascino.

Dopo L’uomo senza talento e i volumi antologici Il giovane Yoshio Nejishikiun altro libro imperdibile di un maestro del manga d’autore.

Seguici sui social

51,057FansMi piace
1,632FollowerSegui
2,645FollowerSegui
18,204FollowerSegui

Ultimi articoli

tintin edward hopper

Tintin come in quadri di Edward Hopper

Il pittore francese Xavier Marabout è autore di una serie di quadri che ritraggono Tintin in situazioni e scenari che tipici del pittore Edward Hopper.

I supereroi americani in dipinti cinesi

L’illustratore cinese Jacky Tsai è autore di illustrazioni nella quali immagina i supereroi americani all’interno di dipinti tradizionali cinesi.

Le locandine immaginarie di “Millennium Actress” di Satoshi Kon

"Millennium Actress" raccontava di una attrice protagonista di film (immaginari) di cui Satoshi Kon aveva realizzato delle splendide locandine.