News Il rilancio di Ms. Marvel

Il rilancio di Ms. Marvel

Dopo 5 anni e 60 numeri, G. Willow Wilson non sarà più la sceneggiatrice delle avventure di Kamala Khan, alias Ms. Marvel, la prima supereroina musulmana di Marvel Comics ad avere una sua serie.

magnificent ms marvel nuovo fumetto

Nei primi mesi del 2019 l’editore rilancerà la testata dedicata al personaggio a partire dal numero 1 e con un nuovo titolo: The Magnificent Ms. Marvel. A scriverla sarà Saladin Ahmed (Freccia Nera) per i disegni di Minkyu Jung (Nightwing). 

La serie, creata nel 2014 dalla scrittrice G. Willow Wilson e il disegnatore Adrian Alphona con la supervisione degli editor Stephen Wacker e Sana Amanat, si è subito ritagliata un ruolo di primo piano tra i fan dei fumetti.

Tanto che Kamala Khan si è presto aggiudicata un posto nella cultura pop contemporanea: dagli autobus di San Francisco alla copertina del Village Voice, dal più popolare dizionario americano di lingua inglese a essere citata da Obama.

Ms. Marvel, inoltre, è stata una delle più apprezzate e premiate serie a fumetti statunitensi degli ultimi anni, vincendo un Hugo Awards (2015), un Dragon Awards (2016) e il premio come Miglior Serie al Festival di Angoulême (2016). Qui a Fumettologica, tra l’altro, nel 2015 l’avevamo indicata come una delle migliori serie dell’anno.

Leggi anche: Americana e musulmana: G. Willow Wilson, la doppia anima di Ms. Marvel

Seguici sui social

54,309FansMi piace
1,639FollowerSegui
2,645FollowerSegui
19,364FollowerSegui

Ultimi articoli

cassidy fumetto bonelli

Bonelli rilancia Cassidy con nuove storie a fumetti

A partire da marzo, Sergio Bonelli Editore pubblicherà nuove storie di Cassidy, il personaggio creato nel 2010 da Pasquale Ruju.
freakangels crunchyroll

“FreakAngels” di Warren Ellis diventa una serie animata per Crunchyroll

"FreakAngels", il webcomics di Warren Ellis e Paul Duffield, è stato adattato in una serie animata dal servizio di streaming Crunhyroll.

Bob Iger non è più l’amministratore delegato di Disney

A sorpresa, Bob Iger si è dimesso dal ruolo di amministratore delegato di Disney, con effetto immediato, e ha nominato il proprio successore.