Rubriche #tavolidadisegno Nello studio di Aniss El Hamouri

Nello studio di Aniss El Hamouri

Per la rubrica #tavolidadisegno, siamo entrati nello studio del fumettista belga Aniss El Hamouri, che ha da poco pubblicato il graphic novel Come un brivido (per noi uno dei migliori fumetti di dicembre 2018), dopo aver debuttato in Italia con la breve raccolta di racconti Sguinzagliate i cani.

studio aniss el hamouri

Quali sono i progetti a cui stai lavorando attualmente?

Beh, principalmente, ho iniziato a lavorare su un progetto di serie a fumetti ambientato in un mondo tipo fantasy medievale che si chiama Ils brûlent (che vuole dire “Bruciano”). È un progetto su cui sto lavorando già da un pò di tempo. È ispirato a diverse cose tra le quali citerei Dark Souls, Buffy, Dungeons & Dragons, The VVitch, i libri di De Witt… pff… tante cose in realtà. Comunque ho finito il primo episodio di recente, sto per stamparlo con la mia autoproduzione e poi mi metterò a cercare un editore. 

E inoltre, sto anche preparando un fumetto semi breve stampato in serigrafia che parla della mia relazione con la mia identità culturale-nazionale attraverso disegni tratti dal film La cosa di John Carpenter.
Che roba…

studio aniss el hamouri

Quali strumenti usi per disegnare? 

Lo strumento specifico che uso di solito è un rotring Rapidograph ricaricabile non più spesso di 0,25 mm. Mi piace troppo la sensazione del disegnare con quella roba. Anche se è una cosa abbastanza stupida perché costano un bel po’, si bloccano spesso e (vista la mia cura del materiale) ne ho rotti una certa quantità.

Oltre a questo, faccio le matite con delle mine blu per portamina, non le cancello e le tolgo al computer. Gli eventuali colori li faccio al computer. Per Ils brûlent, ho iniziato a aggiungere dell’inchiostro di china diluita. Insomma, uso diverse cose, ma rimango abbastanza semplice. Meno passi devo fare per lavorare… meglio è.

studio aniss el hamouri

Hai qualche abitudine prima di metterti a disegnare?

La vita è un miracolo. L’elettricità è un miracolo. Neon Genesis Evangelion è un miracolo. È tutto un miracolo. Per ricordarmelo, c’è Miracleman.

studio aniss el hamouri

Quest’uomo misterioso (forse disegnato da Kirby sbronzo) in un quadro bello perfetto. È molto importante fargli capire che apprezzo questi miracoli quotidiani (come per esempio in questa foto per mezzo di un bretzel).

studio aniss el hamouri

Ci sono libri o fumetti che devono essere a portata di mano mentre disegni? 

Ho traslocato da poco in una nuova casa. E quasi tutti i libri che abbiamo qui sono quelli del mio coinquilino. I miei sono ancora nella vecchia casa (la differenza tra la biblioteca comune e la mia personale si vede nelle foto). I libri/fumetti che “voglio” avere vicino a me sono soprattutto fanzine. Di recente c’è Lentement je t’érode di Camille Dejean, che è super bella, e ovviamente Aniss El Hamouri – la fanzine (Various Artists), la perfezione.

studio aniss el hamouri

Hai un oggetto in studio a cui sei particolarmente affezionato? 

Due cose: un gatto penna che fa il pugile. Paura! Regalo di Daniel Noguero.

Un disegno di Bianca Bagnarelli che ho aspettato 2 anni. Dietro ha scritto un messaggio per me. Ma non saprai cosa dice.

studio aniss el hamouri


Seguici sui social

52,833FansMi piace
1,639FollowerSegui
2,645FollowerSegui
18,856FollowerSegui

Ultimi articoli

Powers The Best Ever

Powers di Bendis e Oeming torna con un graphic novel

In occasione dei 20 anni dall'uscita del primo numero, Powers dello sceneggiatore Brian Michael Bendis e del...
logo panini comics

Panini Comics aumenta il prezzo dei fumetti Marvel

Sul nuovo numero del catalogo Anteprima di Panini Comics si nota un aumento dei prezzi per alcuni dei fumetti Marvel in formato spillato.
mia faccia neil gaiman saggi

“Questa non è la mia faccia”, l’antologia di saggi di Neil Gaiman

Un'antologia di 500 pagine che è un buon modo per recuperare il meglio dei saggi scritti da Neil Gaiman tra il 1989 e il 2015.