Lo scrittore dei fumetti di Venom ha ricevuto minacce di morte

Lo scrittore statunitense Donny Cates ha ricevuto minacce di morte da alcuni fan sui social a causa del suo ciclo di storie di Venom. In particolare, per quanto narrato sulle pagine di Venom #11, dove l’autore ha apportato diversi e importanti cambiamenti alla storia del personaggio.

donny cates venom minacce

[Spoiler] Nello specifico, nelle pagine dell’albo viene raccontato che Dylan non è il fratellastro di Eddie Brock, bensì suo figlio. Inoltre si scopre che il simbionte alieno ha alterato per anni la memoria di Brock, facendogli credere di essere malato di cancro e di aver bisogno di lui per sopravvivere. Per rafforzare questo pensiero gli ha anche fatto credere che sua sorella e suo zio fossero morti della stessa malattia.

«Ho appena visto che ho ricevuto diverse minacce di morte / lesioni per Venom #11», ha scritto Cates su Twitter. «Quindi, alcune cose: 1: non cambierò quello che ho in mente per questi personaggi. 2: minacciare la mia vita o augurarmi del male non è il modo per promuovere la vostra causa. 3: fare dello “shipping” va bene, ma questo è folle».

Con il termine “shipping” Cates si riferisce alla relazione tra Eddie Brock e il simbionte alieno. Il termine infatti è usato per descrivere le fantasie dei fan riguardo al rapporto tra personaggi. In questo caso, chi ha rivolto le minacce si è lamentato con l’autore di aver riscritto gran parte del rapporto tra Brock e il simbionte raccontato in anni di storie.

Leggi anche: Donny Cates è un bravo ragazzo