I manga candidati al Premio culturale Osamu Tezuka 2019

manga candidati tezuka osamu 2019

Sono stati annunciati i manga candidati al 23° Premio culturale Osamu Tezuka, premio annuale organizzato dal quotidiano Asahi Shinbun, attribuito da una giuria di esperti (composta da mangaka, critici e studiosi di fumetto) alle migliori opere a fumetti uscite nel corso dell’anno solare precedente.

Areyo Hoshikuzu, di Sansuke Yamada (Kadokawa)

Umimachi Diary, di Akimi Yoshida (Shogakukan)

Kanata no Astra, di Kenta Shinohara (Shueisha)

Kenkō de Bunkateki na Saitei Gendo no Seikatsu, di Haruko Kashiwagi (Shogakukan)

Sayonara Miniskirt, di Aoi Makino (Shueisha)

Sono Ko, Jiruba, di Shinobu Arima (Shogakukan)

Daru-chan, di Remon Haruna (Shogakukan)

Nagi no Oitoma, di Misato Konari (Akita Shoten)

Fragile – Byōrii Kishi Keiichirō no Shoken, di Bin Kusamizu e Saburō Megumi (Kodansha)

Mashiro no Oto, di Marimo Ragawa (Kodansha)

The Promised Neverland, di Kaiu Shirai e Posuka Demizu (Shueisha)

Degli 11 manga in concorso solo due sono tradotti in Italiano: The Promised Neverland, pubblicato da J-Pop, e Umimachi Diary pubblicato da Star Comics con il titolo Our Little Sister.

I vincitori saranno annunciati ad aprile e premiati durante una cerimonia che si terrà il 6 giugno a Tokyo.

Nel 2018 il premio fu vinto da Golden Kamui di Satoru Noda, pubblicato in Italia da J-Pop.