Focus Tutti gli Oscar della Marvel

Tutti gli Oscar della Marvel


Tra i motivi che rendono memorabile l’edizione 2019 degli Oscar c’è la presenza di Black Panther tra i protagonisti dello show. Il cinecomic dei Marvel Studios è infatti nominato a sette premi, tra cui quello per miglior film. È la prima volta nella storia del cinema che un film di supereroi (e un film tratto dai fumetti in generale) concorre al premio più importante della serata. Ma quanti e quali film tratti dai fumetti Marvel sono stati in gara per la statuetta dorata? E quanti hanno vinto?

oscar marvel

Il primo film Marvel a essere candidato agli Oscar fu nel 1998 Men in Black, che delle tre candidature (miglior trucco, miglior colonna sonora e migliore scenografia) ne concretizzò una (miglior trucco). Men in Black è tratto da un fumetto della Aircel Comics, etichetta diventata di proprietà della Malibu Comics nel 1988, a sua volta acquisita dalla Marvel nel 1994. Tecnicamente, quindi, è un film tratto da un fumetto Marvel soltanto di facciata.

Per vedere il primo fumetto creato dalla Marvel alla serata degli Oscar bisognò aspettare il 2003, quando Spider-Man di Sam Raimi fu candidato nelle categorie di miglior sonoro e migliori effetti speciali. Fu però soltanto il suo seguito, Spider-Man 2, nel 2005, a vincere il primo vero Oscar Marvel, per i migliori effetti speciali.

Da quando i Marvel Studios hanno iniziato a produrre i film in autonomia nel 2008, creando il Marvel Cinematic Universe, nessun film candidato ha mai vinto un premio. In questo, la Casa delle Idee è stata battuta sul tempo dalla DC Comics, il cui Suicide Squad – che fa parte del DC Extended Universe – si è aggiudicato l’Oscar per il miglior trucco nel 2017.

A oggi, Black Panther, con le sue sette candidature, è il film Marvel più nominato di sempre. A soffiargli il record, nella categoria più ampia dei cinefumetti, è di nuovo la DC Comics con Il cavaliere oscuro, nominato nel 2009 a otto Oscar (di cui due vinti).

Di seguito una lista di tutte le candidature anno per anno (in grassetto le vittorie):

1998

Men in Black: miglior trucco (Rick Baker e David LeRoy Anderson), migliore scenografia (Bo Welch e Cheryl Carasik), miglior colonna sonora per musical o commedia (Danny Elfman)

2003

Spider-Man: miglior sonoro (Kevin O’Connell, Greg P. Russell ed Ed Novick), migliori effetti speciali (John Dykstra, Scott Stokdyk, Anthony LaMolinara e John Frazier)

2005

Spider-Man 2: miglior sonoro (Kevin O’Connell, Greg P. Russell, Jeffrey J. Haboush e Joseph Geisinger), miglior montaggio sonoro (Paul N.J. Ottosson), migliori effetti speciali (John Dykstra, Scott Stokdyk, Anthony LaMolinara e John Frazier)

2009

Iron Man: migliori effetti speciali (John Nelson, Ben Snow, Dan Sudick e Shane Mahan), miglior montaggio sonoro (Frank Eulner e Christopher Boyes)

2011

Iron Man 2: migliori effetti speciali (Janek Sirrs, Ben Snow, Ged Wright e Dan Sudick)

2013

The Avengers: migliori effetti speciali (Janek Sirrs, Jeff White, Guy Williams e Dan Sudick)

2014

Iron Man 3: migliori effetti speciali (Christopher Townsend, Guy Williams, Erik Nash e Dan Sudick)

2015

Captain America: The Winter Soldier: migliori effetti speciali (Dan DeLeeuw, Russell Earl, Bryan Grill e Dan Sudick)

Big Hero 6: miglior film d’animazione (Don Hall, Chris Williams e Roy Conli)

X-Men – Giorni di un futuro passato: migliori effetti speciali (Richard Stammers, Lou Pecora, Tim Crosbie e Cameron Waldbauer)

Guardiani della Galassia: migliori effetti speciali (Stephane Ceretti, Nicolas Aithadi, Jonathan Fawkner e Paul Corbould), miglior trucco (Elizabeth Yianni-Georgiou e David White)

2017

Doctor Strange: migliori effetti speciali (Stephane Ceretti, Richard Bluff, Vincent Cirelli e Paul Corbould)

2018

Logan: miglior sceneggiatura non originale (Scott Frank, James Mangold e Michael Green)

Guardiani della Galassia Vol. 2: migliori effetti speciali (Christopher Townsend, Guy Williams, Jonathan Fawkner e Dan Sudick)

2019

Black Panther: miglior film (Kevin Feige), miglior colonna sonora (Ludwig Göransson), miglior canzone (All the Stars), miglior costumi (Ruth E. Carter), migliore scenografia (Hannah Beachler e Jay Hart), miglior sonoro (Benjamin A. Burt e Steve Boeddeker), miglior montaggio sonoro (Peter Devlin, Steve Boeddeker e Brandon Proctor)

Avengers: Infinity War: migliori effetti speciali (Dan DeLeeuw, Russell Earl, Kelly Port e Dan Sudick)

Spider-Man – Un nuovo universo: miglior film d’animazione (Bob Persichetti, Peter Ramsey, Rodney Rothman, Phil Lord e Christopher Miller)

Leggi anche:
Che fine ha fatto il film sui New Mutants della Marvel?
“Black Panther”, la recensione. Andiamo tutti a Wakanda, per sempre
Marvel Cinematic Universe è il franchise con gli incassi più alti
Il primo e il più grande: l’universo cinematografico Marvel

Seguici sui social

49,619FansMi piace
1,510FollowerSegui
2,645FollowerSegui
17,686FollowerSegui

Ultimi articoli

discesa inferno garth ennis saldapress

Discesa all’inferno di Garth Ennis e Goran Sudzuka

Le prime pagine di Discesa all'inferno, fumetto di Garth Ennis e Goran Sudzuka per Aftershock Comics, tradotto in Italia da saldaPress.
l'ombra di allende jorge gonzalez

“L’ombra di Allende”, il segno fugace della Storia

”L’ombra di Allende” di Jorge Gonzalez è un graphic novel che racconta la parabola politica di Salvador Allende, con passione e dedizione storica.
wolverine frank miller

Sunday Page: Daniele Croci sul Wolverine di Claremont e Miller

Per la rubrica Sunday Page, questa settimana ospitiamo il critico Daniele Croci che discute una tavola dal Wolverine di Chris Claremont e Frank Miller.