Graphic Novel "Unflattening", un saggio a fumetti sul fumetto

“Unflattening”, un saggio a fumetti sul fumetto

Erede spirituale del saggio Capire il fumetto di Scott McCloud, Unflattening è la tesi di dottorato di Nick Sousanis, scritta e disegnata come un fumetto argomentativo di quasi 200 pagine suddivise in otto capitoli e due brevi interludi narrativi.

unflattening sousanis

Unflattening è pieno di occhi. Sono ovunque, disegnati sulle pagine, evocati dai simboli, discussi a parole. Nel suo «saggio a fumetti sul fumetto» Sousanis fa dell’occhio il punto di partenza, attracco e arrivo per gran parte dei suoi discorsi.

La parola, dice Sousanis, è sempre stata tenuta in considerazione maggiore dal mondo accademico e culturale. Secoli di predominio letterario hanno penalizzato l’immagine e ciò che essa può comunicare, da sola o in concerto con la scrittura. Da queste premesse, l’autore compie una carrellata storica sui vari momenti in cui, cambiando il punto di vista, si sono ottenute le rivoluzioni. La visuale, l’occhio, l’osservazione sono gli elementi al centro del discorso.

In Unflattening ho visto tante connessioni con Italo Calvino. Il visibile, il limite, la misura, la crepa che divide ma crea nuove realtà sono tutti concetti che mettono Unflattening e le opere di Calvino in dialogo costante. E non solo perché, in maniera abbastanza canonica, l’autore lo cita in alcuni passaggi, ma soprattutto per un paio di concetti che – non so quanto coscientemente – rimandano direttamente alla poetica dello scrittore.

unflattening sousanis

L’occhio, intanto, che in Unflattening torna e ritorna sulle pagine, disegnato, evocato, ripreso di profilo, mischiato con l’immagine di un angolo che si apre, un mondo, un compasso. In Calvino l’occhio indagava, cercando risposte, attivandosi a trovare soluzioni ai problemi del racconto. La giornata di uno scrutatore, per esempio, mostrava un guardare attento, che produceva connessioni intime tra i soggetti (il cognome del protagonista era l’anagramma di “amore”).

E poi la natura ricorsiva. Sousanis tira in ballo i frattali. Sulle strutture che ripetono sè stesse all’infinito Calvino ha costruito parte della sua carriera tarda – Le città invisibili è un modulo ricorsivo che può potenzialmente evolversi all’infinito, come mattoncini in una costruzione giocattolo.

Calvino era affascinato dalla corsa incessante dell’infinito che si estendeva tanto in un senso (l’infinitamente grande) quanto nell’altro (l’infinitamente piccolo). «Alle volte cerco di concentrarmi sulla storia che vorrei scrivere e m’accorgo che quello che m’interessa è un’altra cosa, ossia, non una cosa precisa ma tutto ciò che resta escluso dalla cosa che dovrei scrivere. È un’ossessione divorante» si legge in Lezione americane. «Per combatterla, cerco di limitare il campo di quel che devo dire, poi a dividerlo in campi ancor più limitati, poi a suddividerli ancora, e così via. E allora mi prende un’altra vertigine, quella del dettaglio del dettaglio del dettaglio, vengo risucchiato dall’infinitesimo, dall’infinitamente piccolo, come prima mi disperdevo nell’infinitamente vasto». Questo stesso passaggio compare in Unflattening tradotto a fumetti:

unflattening sousanis

Marco Apostoli scriveva che Unflattening «è più di ogni altra cosa un inno al potere della curiosità e alla capacità delle immagini – unite al testo – di ampliare e modificare i nostri abituali schemi di pensiero e di comportamento».

È su questo aspetto che mi piacerebbe insistere per invitare gli appassionati di fumetto e i potenziali tali a leggere Unflattening. È stata la curiosità a spingere in avanti la conoscenza umana. È la curiosità ad aver spinto Sousanis a compiere questo esperimento (come scrive Daniele Barbieri nella postfazione alla versione italiana, «un esperimento affascinante ma non è detto che serva»). Ed è la curiosità del lettore che Sousanis cerca di stimolare, indicando strade e traiettorie, autori e titoli per approfondire i discorsi in autonomia.

Il volume non è propriamente una lettura escapista, è colmo di riferimenti e rimandi – non c’è da stupirsene data la natura dell’opera – e potrebbe apparire ostico, ma è tutto tranne che impenetrabile. Il linguaggio di Sousanis (mediato dal traduttore Alessandro Manna) procede a un passo che non vuole lasciare indietro nessuno e le immagini che disegna definiscono e amplificano il senso delle parole, a volte – nei punti più riusciti – raccontano connessioni che esistono soltanto facendo scontrare i due linguaggi.

unflattening sousanis

Quando il discorso inizia a girare attorno all’idea di menti cresciute attraverso informazioni standardizzate, la mano di Sousanis ci conduce nelle viscere di una fabbrica di montaggio, tra i banchi di una scuola, sopra il piatto della bilancia che simboleggia il sistema giuridico. Ogni istituzione è solo un sistema in cui incasellare nozioni tutte uguali tra di loro per produrre uomini tutti uguali tra di loro. Poi, come nel viaggio dell’eroe, un aiuto esterno giunge in soccorso e grazie a questo l’essere umano può liberarsi dai legacci del pensiero canonico. Cercare un’altra prospettiva, perché il problema è che ciò che è limitato non è quello che vediamo, ma la nostra prospettiva. Questo Sousanis non lo dice né a parole né a immagini, lo dice a fumetti.

Il messaggio di Sousanis è chiaro: le parole sono decisamente più efficaci, se vengono incrociate con le immagini. E Unflatting lo spiega nel modo migliore possibile, attraverso metafore visive di grande espressività e potenza.

Unflattening. Il pensiero visuale e la scoperta della mente grafica
di Nick Sousanis
traduzione di Alessandro Manna
Lavieri Edizioni, gennaio 2018
brossurato, 210 pp., b/n
16,90 €

Seguici sui social

53,447FansMi piace
1,639FollowerSegui
2,645FollowerSegui
18,980FollowerSegui

Ultimi articoli

foglie rosse topolino claudio sciarrone

Claudio Sciarrone: Foglie rosse e aria fresca su Topolino

Foglie rosse, scritto e disegnato da Claudio Sciarrone, è uno dei migliori fumetti pubblicato su Topolino da un po' di tempo a questa parte.
snapshots marvel

“Snapshots”, la serie a fumetti che rivisita la storia Marvel

Marvel Comics ha annunciato Snapshots, serie curata da Kurt Busiek, che rivisiterà alcune delle tappe fondamentali dei fumetti della casa editrice.
thanos snap

“Joker” e “Thanos” tra le parole più cercate su Google nel 2019 dagli italiani

Tra i trend di Google del 2019 sono entrate anche due parole note ai fan dei fumetti, "Joker" e "Thanos", grazie ai film di cui sono stati protagonisti.