News AWA, un nuovo editore di fumetti con un gruppo di autori all-star

AWA, un nuovo editore di fumetti con un gruppo di autori all-star

Da ieri negli Stati Uniti c’è un nuovo editore che si ripromette di rilanciare il fumetto. Si chiama AWA e i suoi fondatori sono tre persone che hanno contribuito a plasmare il corso del fumetto americano negli anni 2000: Bill Jemas, ex vice presidente di Marvel Comics; Axel Alonso, ex Editor-in-Chief di Marvel Comics; Jonathan F. Miller ex presidente del gruppo editoriale News Corp, nonché l’uomo che ha reso possibile l’acquisizione del Millarworld da parte di Netflix.

AWA proporrà fumetti cosiddetti creator-owned, ovvero di proprietà degli autori, come ad esempio quelli pubblicati da Image Comics. I fumettisti saranno pagati per produrre il lavoro e, oltre a possedere il controllo e potere decisionale sulle storie e sui personaggi, avranno una partecipazione finanziaria nell’azienda.

I primi autori che prenderanno parte al progetto di AWA sono diversi veterani del settore, tra cui Frank Cho e Peter Milligan, e alcuni giovani talenti come Christa Faust e lo spagnolo ACO, che si è già fatto notare in Marvel per la miniserie Nick Fury – Tale padre, tale figlio!.

Per supervisionare i lavori, AWA ha creato una sorta di consiglio creativo che comprende lo sceneggiatore e regista Reginald Hudlin, i romanzieri Margaret Stohl e Gregg Hurwitz e gli scrittori di fumetti Garth Ennis e J. Michael Straczynski.

Proprio a Straczynski, che in carriera ha scritto Spider-Man, Thor e i Fantastici Quattro, è stato affidato il compito di ideare un universo supereroistico condiviso, che sarà uno dei principali progetti dell’editore a fianco di altri fumetti di diverso genere e proposta.

I primi titoli annunciati da AWA saranno pubblicati entro l’anno e sono:

American Ronin, scritto da Peter Milligan e disegnato da ACO.

awa fumetti

Bad Mother, scritto da Christa Faust.

awa fumetti

Fight Girls, scritto e disegnato da Frank Cho

awa fumetti

Archangel 8, scritto da Michael Moreci

Archangel 8

Leggi anche:
Storia dei fumetti Marvel non prodotti dalla Marvel
1.400 pagine di “Saga” in un volume solo
Come stanno le fumetterie americane?

Seguici sui social

53,903FansMi piace
1,639FollowerSegui
2,645FollowerSegui
19,185FollowerSegui

Ultimi articoli

“Italo”, le confessioni di Vincenzo Filosa

Italo è un uomo prossimo ai quaranta, vive a Milano, ha una compagna e un figlio; lavora nell’editoria e somiglia in tutto e per tutto a Vincenzo Filosa.
marcia autori angouleme

Ci sarà uno sciopero dei fumettisti durante il Festival d’Angoulême 2020

In occasione del Festival d'Angoulême, gli autori francesi di fumetto hanno annunciato uno sciopero per sottolineare il loro malcontento.
project art cred

Quando 40 disegnatori interpretano la stessa sceneggiatura

Project Art Cred ha visto 40 autori diversi interpretare una sceneggiatura di Kieron Gillen per un fumetto di una sola pagina.