Manga “Citrus”, un manga sull’amore tra sorelle acquisite

“Citrus”, un manga sull’amore tra sorelle acquisite

Quello dell’incesto è sempre stato un tema molto controverso, ma che nonostante ciò è stato più volte trattato in ambito artistico: nel cinema e nella letteratura, nel teatro e nella televisione, ma anche nel mondo dei fumetti. Uno degli ultimi esempi degni di nota è Citrus, un manga yuri (cioè incentrato su relazioni lesbiche) scritto e disegnato da Saburo Uta, qui al suo esordio in Italia.

citrus manga recensione

La storia narra le vicende di Yuzu Aihara, una ragazza appena trasferitasi in una nuova città dopo che la madre si è risposata in seguito alla morte di suo padre (quando lei era ancora piccola). Al suo arrivo nel nuovo liceo la ragazza è entusiasta e spera di trovare finalmente il suo primo fidanzato, ma ben presto deve scontrarsi con la realtà: la nuova scuola è un istituto femminile dalle regole ferree, talmente elitario che la presidente del comitato studentesco Mei, essendo anche la nipote del direttore, si è già fidanzata con un giovane professore in previsione di quando erediterà l’istituto. A complicare ulteriormente le cose, Mei si scopre essere la figlia dell’uomo con cui si è risposata la madre di Yuzu, il che rende lei e Yuzu sorellastre.

Se già questi fatti cambiano notevolmente la vita di Yuzu, un altro gliela stravolge del tutto: durante una discussione, Mei bacia con passione la “sorellastra”, lasciandola esterrefatta. Dopo questo episodio, Yuzu comincerà gradualmente a provare sentimenti contrastanti nei confronti di Mei, che porteranno a sviluppi imprevedibili.

citrus manga recensione

Chi dovesse comprare il primo volume nella speranza di trovare situazioni spinte rimarrà ben presto deluso. Nonostante le apparenze, nella storia non compaiono mai scene che vadano oltre i baci “alla francese”. Questi infatti fanno solo da cornice a una storia molto più complessa.

Sin dall’inizio vengono approfonditi molto bene i caratteri delle due protagoniste, opposti tra loro, in parte a causa del diverso ceto sociale: Yuzu è una ragazza esuberante e trasgressiva, che ama divertirsi e che non nasconde minimamente i propri difetti; Mei, al contrario, in apparenza è seria e pensa solo allo studio, ma nel profondo nasconde numerose inquietudini che la spingono a compiere di nascosto azioni ritenute “poco consone” al suo ruolo, in particolare con altre ragazze. Mei si tiene tutto dentro e non cerca l’aiuto di nessuno pur avendone bisogno, così Yuzu prova a farla uscire dal suo guscio e sostenerla sia dentro che fuori dalla scuola, in modo da essere per lei una brava sorella maggiore.

L’opera di Saburo Uta presenta molte analogie con un altro manga degli anni Novanta, anch’esso incentrato su un amore liceale dove però mancava la componente lesbica: Itazura Na Kiss, dove la giovane Kotoko si innamorava dello studente modello Naoki, tanto intelligente quanto arrogante. Come per Yuzu e Mei, costrette a vivere insieme per il matrimonio dei rispettivi genitori, Kotoko andava a vivere da Naoki dopo che la sua casa era stata distrutta da un terremoto. E in entrambe le serie la scuola giapponese viene descritta come un luogo elitario dove le persone vengono messe su un percorso già tracciato in base al loro talento.

citrus manga recensione

Le protagoniste di Citrus sono personaggi realistici a tutto tondo, e questo è uno dei motivi per cui l’opera ha riscosso un discreto successo all’estero. Solo nel 2015 è stato inserito ben 5 volte nella lista dei manga best seller del New York Times, e di recente ne è stato annunciato uno spin-off.

Quella di Citrus è una storia che piacerà soprattutto a chi ama i personaggi con forti contrasti emotivi. Contrasti che, a giudicare dal finale del terzo volume, sembrano destinati ad aumentare nel prossimo futuro.

Citrus n. 1-3
di Saburo Uta
traduzione di Susanna Scrivo
Planet Manga, 2018
180 pp., b/n e colori
7,00 € cad.

Leggi anche:
30 anime che dovreste vedere
“Erased”, una detective story avanti e indietro nel tempo
“Lungo i bordi”, il fantasy rurale di Zuo Ma
Un hotel giapponese con una biblioteca di 5.000 manga
Panini ristampa “Paradise Kiss”, il manga di Ai Yazawa

Seguici sui social

49,166FansMi piace
1,445FollowerSegui
2,645FollowerSegui
17,504FollowerSegui

Ultimi articoli

wizard hat spugna hollow press

“The Wizard Hat”, un nuovo fumetto fantasy di Spugna

Hollow Press presenta in anteprima a Comicon (Napoli, 25 - 28 aprile) il nuovo fumetto di Tommaso di Spigna, in arte Spugna.
avengers endgame

Le cose da sapere su “Avengers: Endgame” prima di andare al cinema

Tutto quello che c'è da sapere su "Avengers: Endgame", il prossimo film dei Marvel Studios, che concluderà la Infinity Saga durata più di 10 anni.
little in sourland dumas hollow press

“Little Henri in Sourland”, una folle rivisitazione di Little Nemo

Il fumettista americano Henri Dumas è autore di un folle progetto di rivisitazione del personaggio di Little Nemo e delle sue avventure oniriche.