Comics Cosa sta succedendo a Wolverine

Cosa sta succedendo a Wolverine

ATTENZIONE: QUESTO ARTICOLO CONTIENE SPOILER

fumetti wolverine

Nel 2014, Charles Soule e Steve McNiven hanno ucciso Wolverine, ma a parte Mar-Vell i supereroi hanno l’abitudine di resuscitare, e inevitabilmente doveva arrivare anche il momento di Logan. La sua però non è stata una resurrezione “normale” bensì una storia estremamente elaborata anche come progetto editoriale.

Tutto ha avuto inizio con Marvel Legacy, l’albo dell’ennesimo rilancio della Casa delle Idee (questa volta però più riuscito e meglio congegnato del solito) del settembre 2017, scritto da Jason Aaron. Qui Wolverine è apparso in salute e oltretutto in possesso della gemma dell’infinito dello spazio, cosa che ha avuto seguito in varie appendici di albi Marvel in cui Wolverine appariva solitamente troppo tardi per incontrare i protagonisti.

fumetti wolverine

Questa serie di apparizioni, che sarebbe quasi da liquidare come un gruppetto di Easter Egg, è stata intitolata Where Is Wolverine?. Con la risposta che è dappertutto, ma pure da nessuna parte che abbia qualche importanza. A queste apparizioni è seguita la scoperta che il corpo di Wolverine era effettivamente scomparso in Hunt for Wolverine del giugno 2018, scritto da Charles Soule e disegnato da David Marquez.

Nel frattempo, per semplificare la situazione, è stato più o meno tolto di torno il vecchio Wolverine, Old Man Logan, che era finito nel nostro universo dopo Secret Wars e ora lo sta lasciando in Dead Man Logan. Ma allo stesso tempo le cose sono state anche complicate dalle apparizioni di un Logan nel futuro remoto sulla serie Thor, dove il mutante è in possesso nientemeno che della Forza Fenice ed è sopravvissuto alla distruzione della Terra. Anche lui incontrerà comunque la propria fine nelle storie di Thor, sebbene nessuno più dei possessori della Fenice abbia l’abilità di risorgere…

Hunt For Wolverine fumetti wolverine

Il Logan originale però è rimasto un mistero, nonostante in molti abbiano cercato di trovarlo in seguito alle sue apparizioni, con ben 4 miniserie dedicate alla ricerca, tutte sotto il titolo ombrello di Hunt for Wolverine.

– In Weapon Lost di Charles Soule e Matteo Buffagni, Daredevil e altri – tra cui l’inumano Nur – hanno seguito una pista che li ha portati fino in Canada, dove si sono scontrati con l’androide che ha le fattezze di Wolverine, Albert, e hanno scoperto che una corporazione di nome Soteira stava in qualche modo impiegando il vero Wolverine.

– In Adamantium Agenda di Tom Taylor e R.B. Silva, sono stati Iron Man, Spider-Man, Luke Cage e Jessica Jones a seguire una pista che li ha portati a incontrare X-23, a combattere Sinistro e a scoprire che il corpo di Wolverine è stato sottratto a quest’ultimo dalla Soteira.

– In Claws of a Killer di Mariko Tamaki, Butch Guice e Mack Chater, Lady Deathstrike, Sabretooth e Daken hanno finito per bettersi contro alcuni zombi (tra cui il padre di Lady Deathstrike) che hanno il potere di arrestare il fattore rigenerante. Tanto che in questa vicenda Daken ha perso la vita, solo per essere poi raccolto dagli uomini di Soteira.

– In Mystery in Madripoor di Jim Zub e Thony Silas, un team di donne mutanti, composto da Kitty Pryde, Domino, Rogue, Jubilee, Psylocke e Tempesta si è recato a Madripoor e ha lottato contro Viper e le Femme Fatales, che sono in realtà al servizio di… Soteira. In questa avventura per altro Psylocke si è liberata finalmente del proprio corpo asiatico e ne ha forgiato uno nuovo con le proprie originali fattezze inglesi, dopo essere stata posseduta da un’avversaria di cristallo. Ovviamente però alla fine anche l’asiatica Revanche ha ripreso vita.

fumetti wolverine

Infine, nell’ottobre 2018, in Hunt for Wolverine: Dead Ends di Charles Soule e Ramon Rosanas, tutti i pezzi del puzzle raccolti in questi vicoli ciechi sono stati messi insieme ed è apparso chiaro che Logan è al servizio di Soteira, una sinistra corporazione che sembra avere interesse per il DNA dei mutanti, per i lanci nello spazio e altro ancora. A capo di questa organizzazione c’è Persephone, che ha ucciso una decina di ragazzini con il gene mutante e li ha depositati di fronte agli X-Men e ai loro alleati intimandogli di non intervenire se non avessero voluto altri innocenti morti.

Si è arrivati così, finalmente, a Return of Wolverine del novembre 2018, scritto da Charles Soule e disegnato per il primo e ultimo numero da Steve McNiven e per i tre centrali da Declan Shlavey, il tutto colorato da Laura Martin. La miniserie si è conclusa la settimana scorsa e ha finalmente svelato che cosa fosse successo a Logan.

Resuscitato da Persephone, il mutante canadese è stato controllato dalla donna per un lungo periodo, ma alla fine il suo fattore rigenerante l’ha guarito dalla non-morte e gli ha fatto recuperare la coscienza. Ma non i ricordi, che sono quindi nuovamente incasinati come ai tempi di Chris Claremont, ricchi di zone d’ombra, misteri e di azioni tutt’altro che encomiabili compiute da Logan mentre non era in controllo. 

Il che dovrebbe motivare pure la confusione con cui ha agito mentre era in possesso della gemma dello spazio, sebbene la spiegazione di questo passaggio è in realtà ancora più intricata e si ricollega al pasticciato crossover di Gerry Duggan Infinity Wars.

fumetti wolverine

La connessione di Wolverine alle gemme dell’Infinito e a Loki è per altro appena stata ripresa dallo stesso Duggan e Andy MacDonald in una nuova miniserie di cinque numeri: Wolverine: Infinity Watch, iniziata in contemporanea al finale di Return of Wolverine. Qui Logan si ritrova a dover collaborare con Loki per radunare i nuovi possessori delle gemme, che sono state dotate di un’anima propria e quindi di volontà da Adam Warlock. Loki per altro è ancora scioccato da quello che ha visto in fondo alla cava degli dèi e che probabilmente è anche alla base delle sue misteriose azioni nella serie Avengers di Jason Aaron, oltre che in questa miniserie.

Ma lasciamo perdere il versante cosmico e torniamo a Return of Wolverine, dove Logan è ancora manipolato da Persephone, che ha il potere mutante di resuscitare e può usarlo sia per creare dei simil-zombie, sia per controllare larghi gruppi di morti come fossero automi. Il suo folle piano è creare un mondo perfetto, tutto di morti sotto il proprio controllo, e Wolverine ovviamente la fermerà.

La serie introduce però un altro mistero di cui non fornisce risposta, visto che nemmeno Persephone conosce le cause del fenomeno: gli artigli di Logan ora possono diventare incandescenti, cosa che però lo strema più velocemente e in qualche modo forse ne rallenta il fattore rigenerante. Il protagonista alla fine recupera comunque parte delle proprie memorie, ma non tutte, e fatica a raccapezzarsi anche tra le varie fasi della sua vita passata, rappresentate come diverse personalità di Wolverine (e di altri personaggi che lui ricorda), ognuno dentro una cella di un carcere mentale (come nel Legion di Sy Spurrier).

fumetti wolverine

La cosa migliore di questa miniserie, al di là dell’intreccio in realtà più diretto di quanto questo riassunto possa fare immaginare, è nei disegni, soprattutto in quelli di McNiven che cerca sempre più di rievocare Barry Windsor-Smith, anche se il suo tratto rimane più pesante e privo della leggerezza del maestro. Pur perdendo il confronto, il risultato è comunque notevole: i primi piani di Logan sono spesso bestiali, l’azione viscerale e la disperazione è palpabile. Peccato per i tre numeri centrali del pur buon Shalvey, che ha uno stile completamente diverso, pulito e dall’ottimo storytelling, ma che davvero non ha alcuna continuità con McNiven e sembra piuttosto spaesato su questo progetto. 

Return of Wolverine si chiude con Logan che torna alla X-Mansion, ma chi ha già letto il penultimo numero di Uncanny X-Men sa bene che non è così che Wolverine è tornato a casa, anche perché la scuola è stata distrutta. In Wolverine: Infinity Watch scopriamo infatti che la scuola era un’illusione di Loki, e così inizia la sua avventura cosmica, al termine della quale, supponiamo, si arriverà finalmente al suo ritorno a quello che resta degli X-Men. La sua riunione con il redivivo Ciclope però è un capitolo di un’altra storia, appena iniziata e pure promettente, ma che è troppo presto per raccontare.

Leggi anche:
Cosa sta succedendo agli X-Men
Uccidere Wolverine per rendergli onore
Wolverine ha un nuovo superpotere
Vecchio Logan, il fuoco fatuo di Mark Millar

Seguici sui social

52,131FansMi piace
1,639FollowerSegui
2,645FollowerSegui
18,654FollowerSegui

Ultimi articoli

Sunday Page: Sarah Mazzetti su Nora Krug e Line Hoven

Per la rubrica Sunday Page, questa settimana ospitiamo la disegnatrice Sarah Mazzetti, che discute i lavori di Nora Krug e Line Hoven.
invasione orsi lucca comics

La proiezione di “La famosa invasione degli orsi in Sicilia” a Lucca Comics 2019

Durante Lucca Comics & Games 2019 è prevista la proiezione del film animato La famosa invasione degli orsi in Sicilia di Lorenzo Mattotti.
x-men hickman marvel

La nuova serie a fumetti degli X-Men scritta da Jonathan Hickman

Marvel Comics ha diffuso un'anteprima di X-Men #1, primo numero della nuova serie a fumetti dedicata agli X-Men scritta da Jonathan Hickman.