News Cosa c'è nel futuro dei fumetti Marvel

Cosa c’è nel futuro dei fumetti Marvel

marvel fumetti 2019

Nelle ultime settimane, Marvel Comics ha tracciato in modo definito il proprio futuro (prossimo), che sarà segnato da una serie di eventi e rilanci costruiti intorno ad alcuni tra i personaggi più caldi del momento. Il tutto è stato riassunto in un’infografrica realizzata dalla casa editrice, che allo stesso tempo indica un evento non ancora annunciato.

Si inizierà ad aprile con The War of the Realms, crossover costruito intorno a Thor che coinvolgerà gran parte dei personaggi dell’editore, tra cui Iron Man, Thor, gli Avengers, i Fantastici Quattro, Capitan Marvel, Spider-Man, Daredevil, Pantera Nera, Venom, Wolverine, Capitan America, Doctor Strange e Iron Fist.

The War of the Realms – disegnata da Russell Dauterman – segnerà probabilmente la conclusione del ciclo di Jason Aaron su Thor, iniziato nel 2012 e composto di circa un’ottantina di storie (tra cui quelle incentrate sul Thor donna). Qui un po’ di pagine in anteprima dal primo albo.

A luglio arriverà il rilancio degli X-Men, l’ennesimo degli ultimi anni, ma il primo realizzato dopo l’acquisizione di 21st Century Fox da parte di The Walt Disney Company. Vale a dire: i diritti cinematografici dei personaggi mutanti sono tornati alla Marvel, che quindi è ora più invogliata a investire sui fumetti a loro dedicati.

Si inizierà con due miniserie da sei numeri l’una – intitolate House of X e Powers of X – scritte da Jonathan Hickman, che usciranno con periodicità settimanale alternata e saranno disegnate da Pepe Larraz e R.B. Silva. Per sottolineare come questo rilancio sia più deciso di quelli visti negli ultimi mesi, Marvel ha anche creato un nuovo logo per gli X-Men.

Ad agosto invece sarà il turno di Absolute Carnage, saga sceneggiata da Donny Cates e disegnata da Ryan Stegman che scaturirà dalla serie dedicata a Venom, realizzata dagli stessi autori.

Incentrata sul super-criminale Carnage, la trama della storia scaverà nel passato dei simbionti alieni, sino agli avvenimenti raccontati in The Amazing Spider-Man #252 del 1984, albo in cui Peter Parker tornava sulla Terra in possesso del costume alieno trovato sul pianeta Arcano in occasione della saga Secret Wars.

Per dicembre, infine, Marvel ha previsto un ulteriore evento, ancora misterioso, ma che sarà rivelato nelle prossime settimane e che – come lascia intendere la casa editrice – coinvolgerà «i supereroi più iconici e popolari» e sarà una sorta di conseguenza di alcuni eventi accaduti a inizio 2018.

Questa serie di eventi fa parte della nuova politica editoriale intrapresa da C.B. Cebulski, che ha assunto l’incarico di caporedattore di Marvel Comics a novembre 2017 e ha da subito iniziato a costruire una casa editrice più a “misura di fan“, come aveva apertamente dichiarato anche durante la sua partecipazione all’edizione 2018 di Lucca Comics & Games.

«Il 2019 è iniziato da pochi mesi e abbiamo già visto come tutti i nostri incredibili fan – tutti voi – stiano ispirando alcune delle storie a fumetti più rilevanti di sempre», ha affermato Cebulski parlando dei prossimi eventi Marvel. «Sia che leggiate solo le vostre serie preferite – come The Immortal Hulk, Venom, Avengers: No Road Home… – o che vogliate leggere tutto l’Universo Marvel, quest’anno ci sarà davvero una storia per ogni tipo di fan. Tenendo questo a mente, questa lista è una guida editoriale per aiutarvi a capire dove stanno andando le cose e scegliere le storie e i personaggi preferiti da seguire.»

La direzione è piuttosto evidente: dopo l’addio di Brian Michael Bendis, Marvel Comics sembra aver scelto quelli che saranno gli “architetti” delle storyline principali nell’immediato futuro, ovvero gli sceneggiatori Jason Aaron, Jonathan Hickman e Donny Cates.

Jason Aaron è stato negli ultimi anni lo sceneggiatore di Thor, ma pochi mesi fa ha rilanciato la testata degli Avengers, ovvero il titolo principale della Marvel, quello che dovrebbe trainare tutto il resto dell’Universo narrativo.

Jonathan Hickman fa ritorno alla Marvel dopo quasi quattro anni di assenza. Lo sceneggiatore aveva infatti già lavorato per la casa editrice tra il 2007 e il 2015, sceneggiando in particolare Fantastic FourAvengers e i crossover Infinity e Secret Wars. Considerando che Hickman è abituato a scrivere storie che si dipanano nel corso degli anni, è facile pensare che la sua permanenza sugli X-Men possa protrarsi oltre le due miniserie annunciate.

Donny Cates è invece uno sceneggiatore in ascesa, arrivato dal fumetto indipendente e messosi in luce con titoli minori come Doctor Strange e Thanos e con trovate brillanti come il Ghost Rider Cosmico. Probabile che in futuro riceva incarichi ancora più importanti, visto il successo commerciale che stanno riscontrando le sue serie, a partire da Venom. Intanto gli è stato di recente affidato il rilancio dei Guardiani della Galassia, uno dei franchise attualmente più rilevanti di Marvel Comics.

Leggi anche:
Com’è il fumetto che racconta la storia dell’universo Marvel
“Avengers: Endgame”, 32 poster che mostrano gli eroi vivi e quelli morti
“Avengers: Endgame” durerà più di 3 ore

Seguici sui social

52,919FansMi piace
1,639FollowerSegui
2,645FollowerSegui
18,875FollowerSegui

Ultimi articoli

Free Comic Book Day 2019

I fumetti gratis per il Free Comic Book Day Italia 2019

I 14 fumetti appositamente realizzati per il Free Comic Book Day 2019, gratuitamente distribuiti nelle fumetterie che parteciperanno all'iniziativa.
Daryl Zed bonelli

Bonelli annuncia il numero 0 di “Daryl Zed”

Bonelli presenta il numero zero di Daryl Zed, preludio di una miniserie dedicata al personaggio creato da Tiziano Sclavi sulle pagine di Dylan Dog 62.

Una storia da “Un mondo nuovo” di Chris Reynolds

Presentiamo in anteprima una storia completa da "Un mondo nuovo" del fumettista britannico Chris Reynolds, pubblicato da Tunuè.