La trama
Ancora meno si sa sulla trama. Poco ci si può fidare anche dei trailer, visto che già in passato i Marvel Studios hanno nascosto personaggi o informazioni importanti dalle parti di girato mostrate in fase promozionale.

Sappiamo comunque che gli Avengers non hanno intenzione di arrendersi e puntano a riportare in vita i loro amici e tutti gli altri esseri viventi morti. I registi del film hanno dichiarato che per loro le storie perdono di importanza, se non hanno delle poste in gioco reali: «Questo film è parecchio incentrato su come facciano i personaggi a gestire le perdite. Perdite che riecheggiano, perdite reali, perdite devastanti».

Dallo spot presentato nel giorno dell’apertura delle prevendite, sappiamo anche che una parte dei personaggi – Captain America, Thor, Captain Marvel, Vedova Nera, War Machine e Rocket Raccoon – si recherà ad affrontare Thanos su un pianeta alieno (Titano, Xandar o chissà quale altro), a bordo dell’astronave dei Guardiani della Galassia, la Benatar.

Considerando che nei trailer sono presenti ulteriori scene di azione con altri personaggi – in particolare Ant-Man e Occhio di Falco/Ronin – e in altri scenari, la battaglia sul pianeta alieno potrebbe andare male, o perlomeno non essere l’unica. Gli Avengers potrebbero infatti dividersi in due squadre e agire su due fronti, il secondo dei quali potrebbe riguardare il Regno Quantico, apparso nei due film di Ant-Man.

In Ant-Man & the Wasp, l’eroina co-protagonista invitava Scott Lang a fare attenzione, perché nel Regno Quantico ci si può perdere all’interno di Vortici Temporali. Ant-Man farà in qualche modo ritorno sulla Terra, pur avendolo visto l’ultima volta intrappolato nel Regno Quantico, e potrebbe aiutare gli Avengers a sfruttare i vortici per ristabilire la situazione.

Per esempio tornando indietro nel tempo e alterando il passato. Alcune foto dai set – e un set Lego con i Chitauri – lasciano intuire che la produzione abbia ricostruito la Battaglia di New York del primo Avengers, mentre alcuni significativi cambi di look di Tony Stark e Steve Rogers tra le diverse scene lascerebbero intuire che una parte del nuovo film rivisiterà quegli avvenimenti (anche se i fratelli Russo hanno affermato che la scena con i due eroi che si stringono la mano presente nell’ultimo trailer potrebbe non essere stata inserita nel montaggio finale).

avengers endgame tute

La trama di Endgame potrebbe dunque essere collegata ai viaggi nel tempo. Un altro indizio in proposito è stato fornito dal titolo. Come già sottolineato, esiste una storia minore degli Avengers con lo stesso nome, che parla proprio di viaggi nel tempo. E, poche settimane fa, Marvel Comics ha annunciato una riedizione di questa storia insieme ad altri albi contenenti avventure degli Avengers collegate in qualche modo al film.

Il fatto poi che questa storia presentasse l’entrata nel gruppo del Cavaliere Nero – affiancata da un’altra storia degli Avengers in cui il personaggio giocava un ruolo importante – ha fatto pensare che anche lui sarà presente in qualche modo nel film.

Dalle scene presentate – e dalle linee di giocattoli e merchandising, in particolare Lego – sembrerebbe inoltre che ci sarà una grande battaglia fra Avengers e Thanos presso la base del gruppo, sulla Terra. Se prendessimo per veritiere le parole di Feige, però, questo scontro dovrebbe avere luogo all’inizio del film e non alla fine, e quindi non essere risolutiva.

In uno degli ultimi spot, infine, i personaggi si preparano a una battaglia («per le nostre vite» dice Captain America nel discorso motivazionale) indossando le “tute di squadra” – al contrario di quanto visto in tutte le altre scene d’azione mostrate finora – e incrociando i pugni. Tra le mani si riconoscono quelle di Ant-Man, Captain America, Iron Man, Vedova Nera, Occhio di Falco, Rocket, Nebula e War Machine, mentre la nona potrebbe appartenere a Thor, Bruce Banner o Captain Marvel, nessuno dei quali è finora apparso nel materiale promozionale con la tuta (a parte Hulk, vestito così in una linea di giocattoli).