“Free Shit”, l’antologia delle autoproduzioni di Charles Burns

L’editore americano Fantagraphics Books ha annunciato la pubblicazione di una nuova antologia dei lavori autoprodotti da Charles Burns, autore di Black Hole e tra i più importanti fumettisti contemporanei.

free shit charles burns

La raccolta si intitola Free Shit e presenta una selezione dalla serie di autoproduzioni omonime che l’autore ha realizzato dal 2000 a oggi: 25 albi di vario formato e foliazione che presentavano sketch, illustrazioni, brevi fumetti e bozze di lavori in divenire. La maggior parte di essi era stata pensata come regalo per amici e solo una piccola quantità è stata destinata alla vendita presso piccole fumetterie e librerie o durante qualche incontro con l’autore. Per questo la loro reperibilità è molto difficile.

Il volume di Fantagraphics – 208 pagine, formato 10,8 x 14,00 cm, 20,00 dollari – sarà pubblicato negli Stati Uniti il prossimo settembre, ma si può già preordinare online.

Leggi anche:
Charles Burns: vivisezionare la realtà con un pennino
Sugar Skull: dall’adolescenza Charles Burns non guarirà mai
Charles Burns: “L’underground è un ragazzino che non ha mai sentito parlare di me”
“L’adolescenza? Una malattia che prima o poi passerà”. Intervista a Charles Burns

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su Facebook e Twitter.