Manga "Plinius" di Yamazaki e Tori: quando l’amore per l’antica Roma viene dall’Oriente

“Plinius” di Yamazaki e Tori: quando l’amore per l’antica Roma viene dall’Oriente

Dopo il successo di Thermae Romae, Mari Yamazaki torna a confrontarsi con l’antica Roma realizzando, in collaborazione con il disegnatore Miki Tori (Anywhere but here, WXIII: Patlabor The Movie 3), Plinius. La serie, giunta attualmente al settimo volume, è pubblicata in Giappone a partire dal 2013 da Shinkosha e tradotta in Italia dal 2017 da Flashbook Edizioni. Nonostante la comune ambientazione, però, le due opere differiscono per molti aspetti, ed è interessante partire dal loro confronto per seguire l’evoluzione della Yamazaki e comprendere il percorso della sua arte.

plinius yamazaki tori manga flashbook

Thermae Romae è un manga seinen del 2008, pubblicato in Italia dal 2011 da Star Comics e ambientato nella Roma adrianea, che racconta le vicende di un personaggio di pura invenzione, l’ingegnere idraulico Lucius Modestus, specializzato nella realizzazione di impianti termali che, attraverso degli inspiegabili timewarp, si ritrova catapultato nel Giappone odierno. A partire da questa fortunata trovata, nata dalla riflessione di Yamazaki sulla comune importanza data ai bagni termali dalle due culture, si snoda l’intera trama narrativa, punteggiata da continue e spassosissime gag legate proprio ai momenti di incontro, scontro e soprattutto confronto fra le due civiltà, in apparenza lontane fra loro.

Al contrario, il plot di Plinius è incentrato sulla figura di un personaggio storico realmente esistito, Gaius Plinius Secundus, che molti di noi hanno conosciuto – magari attraverso gli studi liceali – col nome di Plinio il Vecchio, l’autore della Naturalis Historia, vissuto nella Roma imperiale del I secolo d.C.

La scelta così particolare del protagonista, non proprio una personalità storica di primissimo piano, ha sicuramente a che fare – oltre che con la sua tragica fine durante l’eruzione del Vesuvio che distrusse Pompei e Ercolano nel 79 d. C. – proprio con la Naturalis Historia, un vero e proprio monumentale inventario del mondo fino ad allora conosciuto, nato, come ha scritto Italo Calvino, «dall’ammirazione per tutto ciò che esiste e dal rispetto per l’infinita varietà dei fenomeni».

plinius yamazaki tori manga flashbook

Sin dalle pagine iniziali del primo volume, ambientate proprio durante l’eruzione, Plinio viene presentato dagli autori come un character sui generis, mosso da una straordinaria curiosità per ogni manifestazione naturale che lo porta anche a disinteressarsi della propria incolumità. Negli utili dialoghi con Miki Tori posti a integrazione di ciascun volume, la stessa Yamazaki ammette di essere rimasta affascinata proprio dalla vastità degli interessi dell’autore latino, dal suo sguardo stupefatto verso il mondo allora conosciuto, al punto non solo di farne la caratteristica principe del personaggio, ma addirittura di trasformarla nella linfa narrativa dell’intero manga.

Perfettamente consapevole del fatto che la Naturalis Historia fu soprattutto il frutto di un vasto lavoro di studio e di erudizione, la Yamazaki decide di strutturare Plinius, dopo il prologo, come un lungo flashback risalente a una fase della vita di Plinio, quella sotto l’imperatore Nerone, di cui sappiamo molto poco. La mancanza di informazioni e fonti precise sul passato che spesso mette in crisi gli storici permette invece all’autrice di fiction di trasformare Plinio in un indomito uomo d’azione, inventandone parzialmente la biografia e trasformando le innumerevoli e strabilianti note erudite di tipo naturalistico e antropologico presenti nella sua opera in vere e proprie scoperte e osservazioni di prima mano.

Laddove in Thermae Romae erano i viaggi nel tempo di Lucius Modestus a innervare tutta il racconto, contribuendo anche alla prevalenza dell’elemento comico, qui invece il motore dell’azione sono gli spostamenti di Plinius, la cui umbratile personalità e l’attrazione quasi autolesionistica per il mistero della Natura riducono fortemente la verve umoristica a favore di una sensazione continua di tragedia incombente.

Ed è forse anche per questo motivo che Plinius appare un lavoro più ambizioso e complesso di Thermae Romae, contraddistinto com’è da diverse trame (dalle oscure vicende della corte neroniana alla tormentata storia d’amore del giovane servo di Plinio, Eukles), da una pletora di personaggi – sia storici che d’invenzione – tutti molto ben caratterizzati, ma soprattutto dalla espressività del segno grafico.

plinius yamazaki tori manga flashbook

Confontandolo con il lavoro precedente, il disegno di Yamazaki – qui coadiuvata da Miki Tori – appare più maturo, completo, sapiente in ogni aspetto, a partire dall’uso del tratteggio e del nero e dalla gestione della gabbia. Ma anche più preciso, nel rappresentare in modo fedele tutti gli aspetti della cultura materiale dell’antica Roma, ed evocativo, quando prova a ridare vita alle creature fantastiche descritte da Plinio.

Tuttavia, rispetto a Thermae Romae, qui la narrazione è più lenta, a volte appesantita dalle digressioni di Plinio, dai tanti personaggi e dalle diverse sottotrame, che spezzano continuamente l’intreccio principale. Sembra quasi che Yamazaki si sia fatta coinvolgere dall’ammirazione per i diversi aspetti del mondo di Plinio al punto da non volerne lasciarne indietro nessuno. Non a caso i primi sette volumi sono ambientati solo nell’anno 62 d.C.

In conclusione, Plinius è una serie che merita di essere seguita con attenzione e pazienza. Una prova di maturità da parte di un’autrice che – grazie alla preziosa collaborazione con Miki Tori – ha voluto ancora una volta mettere alla prova il proprio talento, animata da un sincero amore per l’antica Roma e la storia del suo paese d’adozione (da anni Yamazaki vive in Italia) e da una ‘pliniana’ curiosità per la complessità del mondo e della natura umana.

Plinius voll. 1-7
di Mari Yamazaki e Miki Tori
traduzione di Susanna Scrivo e Alessandro Tardito
Flashbook, 2017-2018
brossurati, 192 pp. in b/n a volume
5,90 € cad.

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui.

Seguici sui social

53,444FansMi piace
1,639FollowerSegui
2,645FollowerSegui
18,979FollowerSegui

Ultimi articoli

snapshots marvel

“Snapshots”, la serie a fumetti che rivisita la storia Marvel

Marvel Comics ha annunciato Snapshots, serie curata da Kurt Busiek, che rivisiterà alcune delle tappe fondamentali dei fumetti della casa editrice.
thanos snap

“Joker” e “Thanos” tra le parole più cercate su Google nel 2019 dagli italiani

Tra i trend di Google del 2019 sono entrate anche due parole note ai fan dei fumetti, "Joker" e "Thanos", grazie ai film di cui sono stati protagonisti.
magnus satanik natale

Sunday Page: Roberto Baldazzini Satanik e Prince Valiant

Per la rubrica Sunday Page, questa settimana ospitiamo Roberto Baldazzini, che discute tavole da Satanik e Prince Valiant.