Zerocalcare non sarà al Salone del libro

Dopo le polemiche relative alla partecipazione al Salone del libro di Torino (9 – 13 maggio, Lingotto) della casa editrice Altaforte – vicina al movimento di estrema destra Casapound – in questi giorni si registrano defezioni alla manifestazione da parte di autori, tra i quali oggi anche Zerocalcare. Qui c’è una spiegazione esaustiva di quanto accaduto finora.

Il fumettista romano autore dei graphic novel La profezia dell’armadilloDimentica il mio nomeKobane Calling e Macerie Prime ha reso nota la sua scelta di non partecipare al festival torinese tramite un testo postato su Twitter (screenshot di una conversazione con il fumettista Giacomo Bevilacqua), che riportiamo di seguito.

zerocalcare salone del libro
zerocalcare salone del libro

Leggi anche:
L’ultima stagione di “Game of Thrones”, spiegata da Zerocalcare
Scontri e ritorni: i 50 anni di Manu Larcenet
Il comune di Verona regala alle scuole il fumetto sul neofascista Sergio Ramelli
• 
Il fumetto di Zerocalcare sulla democrazia per ActionAid
• 
Zerocalcare, dai muri del Forte Prenestino a quelli del Maxxi
• 
Zerocalcare risponde alle critiche per il suo manifesto NoTav

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su Facebook e Twitter.