News Cosa succede nel numero finale di "The Walking Dead"

Cosa succede nel numero finale di “The Walking Dead”

ATTENZIONE: QUESTO ARTICOLO CONTIENE SPOILER

Mercoledì 3 luglio 2019 è uscito negli Stati Uniti il numero 193 di The Walking Dead, che, come anticipato, mette la parola fine alla saga horror di Robert Kirkman.

walking dead fine
La copertina di The Walking Dead #193, l’ultimo della serie, disegnata da Charlie Adlard

Il numero è ambientato diversi anni dopo i fatti narrati nell’albo precedente. Qui gli insediamenti umani si sono espansi, diventando sempre più sicuri, mentre gli zombi sono quasi del tutto scomparsi. Rick Grimes è celebrato come un eroe, Maggie è diventata presidente ed Eugene sta partecipando alla costruzione di una ferrovia che collegherà le coste degli Stati Uniti.

La storia di questo numero si concentra principalmente su Carl, ora sposato con Sophia e papà di una figlia di nome Andrea. Un giorno, Carl si imbatte in uno zombi vicino alla sua casa e lo uccide. In seguito scopre che lo zombi apparteneva a Hershel, il figlio di Maggie, che ora gestisce un spettacolo itinerante con zombi tenuti in cattività. Carl viene così denunciato per aver ucciso il non morto, considerato proprietà privata. Viene formalmente assolto, ma condannato a trovare e donare a Hershel un nuovo zombi. A questo punto, sopraffatto dalla rabbia, Carl decide di uccidere tutti gli zombi di Hershel.

Per rispondere delle sue azioni Carl viene portato a un’udienza davanti alla corte suprema presieduta da Michonne, la quale lo scagiona dopo aver pronunciato un lungo discorso sui tempi in cui i due hanno combattuto per donare un futuro al paese. Tornato a casa, Carl mette a letto sua figlia leggendole una storia: quella di suo padre, Rick Grimes, salvatore dell’umanità. Così termina la saga di The Walking Dead.

In coda al numero, come riportato da IGN, c’è un lungo testo di Kirkman, in cui l’autore ringrazia e saluta i lettori, ammettendo di aver preferito terminare la storia ora, quando gli sembrava che avesse raggiunto la sua naturale conclusione, invece che trascinarla fino al numero 300, come aveva inizialmente pensato.

«In un certo senso, uccidere questa serie è stato come uccidere un personaggio importante. Molto, molto più difficile … ma la stessa sensazione. Non vorrei farlo. Mi piacerebbe andare avanti – scrive Kirkman – ma la storia mi sta dicendo cosa vuole e di cosa ha bisogno. Deve andare così, che io lo voglia o no, mi sembra giusto e allo stesso tempo terribile.»

Leggi anche:
La fine di “The Walking Dead” non ha risolto il mistero più importante
Il destino di Negan nel finale di “The Walking Dead”
13 momenti più scioccanti di The Walking Dead
Robert Kirkman ci salverà, lo ha promesso
Quando e come sarà pubblicata in Italia la fine di “The Walking Dead”

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui.

Seguici sui social

51,808FansMi piace
1,639FollowerSegui
2,645FollowerSegui
18,495FollowerSegui

Ultimi articoli

gipi

Il titolo del nuovo graphic novel di Gipi

Coconino Press ha comunicato il nome del nuovo libro di Gipi, l’autore dei graphic novel "La terra dei figli", "Unastoria" e "La mia vita disegnata male".
tony stark iron man 18 fumetto marvel

Marvel cancella la serie a fumetti di Iron Man

Con il numero di dicembre, la serie "Tony Stark: Iron Man" scritta da Dan Slott e Jim Zub e disegnata da Valerio Schiti sarà chiusa da Marvel Comics.
prendersela comoda cassandra calin becco giallo

Cassandra Calin e Andrew Tsyaston saranno ospiti di Lucca Comics 2019

Cassandra Calin e Andrew Tsyaston saranno ospiti della prossima edizione di Lucca Comics & Games, in collaborazione con BeccoGiallo.