News Emil Ferris sarà ospite a Lucca Comics 2019

Emil Ferris sarà ospite a Lucca Comics 2019

La fumettista americana Emil Ferris sarà ospite di Lucca Comics & Games 2019 (30 ottobre – 3 novembre), in collaborazione con la casa editrice Bao Publishing. L’autrice sarà inoltre protagonista di una mostra presso Palazzo Ducale con le tavole originali di La mia cosa preferita sono i mostri, il suo pluripremiato graphic novel di esordio.

emil ferris mostra lucca comics 2019 la mia cosa preferita sono i mostri

A partire dalla fine dello scorso anno, Emil Ferris e La mia cosa preferita sono i mostri hanno vinto nel nostro paese tutti i più importanti riconoscimenti fumettistici, tra cui il Gran Guinigi come miglior graphic novel in occasione di Lucca Comics 2018 e il Premio Comicon 2019 come miglior graphic novel straniero.

A questi si aggiungono tre premi Eisner nel 2018 (miglior graphic novel inedito, miglior autrice e migliore colorazione) il Fauve d’Or per il miglior album al Festival International de la Bande Dessinée di Angoulême 2019 e il premio della critica francese ACBD 2019.

Leggi anche:
A Lucca polemiche per lo spettacolo teatrale su “Cinzia” di Leo Ortolani
Nuove anticipazioni su Lucca Comics & Games 2019
“My Favorite Thing is Monsters” di Emil Ferris, il caso editoriale dell’anno

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui.

Seguici sui social

51,774FansMi piace
1,639FollowerSegui
2,645FollowerSegui
18,496FollowerSegui

Ultimi articoli

“Ramo”, un delicato racconto su morte e amore

In anteprima presentiamo ben sedici pagine da “Ramo”, graphic novel di Silvia Vanni, già autrice di “Salomè” e “La città dei cuori innocenti”.
planetes omnibus manga Makoto Yukimura

“Planetes”, un romanzo di formazione nello spazio

"Planetes" di Makoto Yukimura è un manga di hard sci-fi ma al cui centro di tutto rimane il concetto di amore ed empatia tra esseri umani.
diario vitt jacovitti

Diario Vitt, Lupo Alberto e Sio: 70 anni di diari a fumetti

La storia dei diari scolastici a fumetti, a partire dal secondo dopoguerra e dal mitico Diario Vitt, fino ai più recenti lavori di Sio.