Focus Interviste Bruce Sterling: «Gaiman e Ellis hanno stimolato la mia creatività»

Bruce Sterling: «Gaiman e Ellis hanno stimolato la mia creatività»

bruce sterling lucca comics 2019

Bruce Sterling, uno dei padri del cyberpunk, autore dei romanzi Oceano e La matrice spezzata e della seminale antologia Mirrorshades, è ospite di Lucca Comics & Games 2019. Durante la conferenza stampa, lo scrittore ha parlato anche del suo rapporto con i fumetti. Un argomento sul quale lo scrittore si esprime raramente, ma che gli ha dato occasione di mostrare un autentico interesse e passione.

«Non ho mai scritto fumetti, ma conosco molte persone che lo fanno, e i due con cui sono più intimo sono Warren Ellis e Neil Gaiman» ha affermato Sterling. «La cosa che mi interessa di loro è che sono costantemente creativi e hanno un interesse continuo per altre forme di media oltre al fumetto. Lavorano entrambi in televisione e cinema, ma fanno anche cose strane ed esperimenti con i social media.»

Lo scrittore ha poi continuato raccontando un singolare aneddoto: «Warren Ellis è stato colui che mi ha convinto a mettere le mie foto su Internet, su Flickr, tanti anni fa, e senza Warren dubito che avrei mai compiuto quel passo, ma ora grazie a lui ho un archivio di 30.000 foto».

Per quanto riguarda invece Gaiman, da lui conosciuto circa 25 anni fa, per Bruce Sterling è interessante «come abbia lavorato metodicamente per diventare uno showrunner per Netflix e la televisione: è stato come vedere un attore che diventa un regista. Anche se non sono un fumettista, mi considero in debito verso entrambi, per come sono riusciti a diversificare le loro emanazioni creative e a stimolare la mia, di creatività».

«Leggo regolarmente la newsletter di Ellis, che ha anche scritto la prefazione del mio ultimo libro, e la raccomando perché mi informa su notizie che non scoprirei altrove» ha poi chiosato Sterling. «Essere nell’orbita di Warren Ellis è una cosa davvero utile, e conosco molti colleghi che lo seguono seriamente.»

Parlando del tema del festival – Becoming Human – lo scrittore ha invece spiegato che «noi del cyberpunk trattiamo il post-umano da 40 anni e intanto la tecnologia è progredita. Tradizionalmente ci sono la nanotecnologia, l’intelligenza artificiale, la robotica che può essere implementata nel corpo umano e poi le implementazioni biologiche. La paura della nanotecnologia ora è un retaggio del passato, mentre l’intelligenza artificiale è solo deep learning e cose così, ci sono tutte queste idee molto vicine a noi».

Secondo Bruce Sterling, la sfida maggiore della fantascienza contemporanea che affronta i temi del transumanesimo e del post-umano è quindi immaginare un futuro che non sembri già presente. Lo definisce “il problema Walmart”, in riferimento alla catena americana di supermercati in cui sono presenti corsie infinite di tecnologia e oggetti di ogni genere, incluso quelli che integrano intelligenze artificiali (tranne Alexa che è di Amazon, e Walmart e Amazon si odiano). Per noi scrittori di fantascienza il problema è che è difficile immaginare dispositivi che non siano già in vendita da Walmart, ormai.

«Il device di Amazon», ha affermato l’autore, «ha settemila funzioni realizzate da programmatori che hanno letto molta fantascienza e vogliono far comportare l’intelligenza artificiale in un certo modo, ma la gente lo usa soltanto come una sveglia parlante». Interessato alla domotica e all’Internet of Things, Sterling ha anche un tumblr dedicato a questi argomenti, che è il suo modo di affrontare il problema Walmart. «Forse potrei chiedere a Warren un consiglio.»

Leggi anche:

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui.

Seguici sui social

52,898FansMi piace
1,639FollowerSegui
2,645FollowerSegui
18,868FollowerSegui

Ultimi articoli

ernie pike hugo pratt

Ernie Pike, il luogo dell’umanità nella guerra di Oesterheld e Pratt

Ernie Pike fu creato negli anni Cinquanta da Héctor G. Oesterheld e Hugo Pratt come alter ego dello sceneggiatore per raccontare gli orrori della guerra.
Braccio di Ferro segar

Sunday Page: Alessandro Lise su Braccio di Ferro

Per la rubrica Sunday Page, questa settimana ospitiamo il fumettista Alessandro Lise che discute una tavola dal Braccio di Ferro di Segar.
Leiji Matsumoto lucca comics 2018

Leiji Matsumoto ricoverato in ospedale a Torino, è in rianimazione

Leiji Matsumoto, noto per essere il creatore di Capitan Harlock, è stato ricoverato per un malore all'ospedale Molinette di Torino.