Frank Miller fa causa all’ex moglie, accusata di avergli rubato dei disegni

frank miller ex moglie lynn varley
Lynn Varley e Frank Miller alla libreria Forbidden Planet di Londra nel 1986, per la promozione de Il ritorno del Cavaliere Oscuro | Foto via Forbidden Planet

Frank Miller, l’autore de Il ritorno del Cavaliere Oscuro e Sin City, avrebbe fatto causa all’ex moglie Lynn Varley, accusandola di avergli sottratto una serie di disegni e tentato di venderli senza il suo consenso. Secondo quanto riporta il New York Post, la contesa verterebbe su alcuni disegni preliminari di Miller, che Varley avrebbe preso di nascosto prima del loro divorzio.

Varley, che ha lavorato come colorista di Miller su Elektra vive ancora, 300, Il ritorno del Cavaliere Oscuro e Il Cavaliere Oscuro colpisce ancora, aveva chiesto il divorzio nel 2006. Le parti all’epoca si accordarono per dividersi le tavole e i disegni originali su chi avevano lavorato. Secondo le carte presentate in tribunale, i bozzetti e i disegni preparatori in possesso di Varley non rientrerebbero in quell’accordo.

Nella causa si sostiene che Varley avrebbe cercato di vendere i disegni durante diversi festival di fumetto, tra i quali San Diego Comic-Con e Lake Como Comic Art Festival. Miller avrebbe chiesto che gli vengano restituiti e avrebbe ordinato un’ingiunzione per impedire a Varley di venderli o distruggerli. Inoltre, avrebbe chiesto danni per almeno 25 mila dollari.

Leggi anche:

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui.