I 10 migliori graphic novel italiani del 2019

Apocalisse, di Alfredo Castelli e Corrado Roi (Sergio Bonelli Editore)

apocalisse castelli roi migliori graphic novel italiani 2019

Una specie di visione della Bibbia filtrata da HR Giger, con un finale in stile Ai confini della realtà. L’Apocalisse, il libro delle rivelazioni di Giovanni, viene interpretato da Alfredo Castelli, il creatore di Martin Mystère, e da Corrado Roi, disegnatore noto in particolare per le sue storie su Dylan Dog e per il suo arzigogolato, visionario e inclassificabile Ut. È una riduzione fedele dell’arcinoto, controverso e profetico libro del Nuovo Testamento. Ed è notevole in particolar modo per il lavoro sulle tavole di Roi. Il disegnatore si produce in uno slancio creativo davvero impressive: 100 pagine di grande formato contraddistinte da un bianco e nero – o, meglio, un “grigio lucente” – che mettono in scena creature mostruose e atmosfere visionarie ipnotiche.

Il volume è un lavoro di contrapposizioni tra immagine e disegno, un vero tour de force visivo in bilico tra libro illustrato e fumetto. In parte didascalico – gran parte della riduzione consiste in brani letterali del testo biblico – ma allo stesso tempo a briglia sciolta – tradurre visivamente l’Apocalisse di Giovanni è, da sempre, una sfida quasi impossibile e priva di regole – sembra eruttare figure e scene inimmaginabili, oltre che richiami simbolici alle sacre scritture. Da parte sua, Castelli adatta il testo originale selezionando con gusto e cura, e non risparmia uno studio scrupoloso dell’opera, indagandola a fondo e offrendo un lungo apparato di note e testi esplicativi.

Il risultato è doppiamente straniante. Da un lato la veste editoriale standard non riesce a non ‘semplificare’ – la copertina, il design, l’impaginazione dei dossier redazionali – il prodotto editoriale, per renderlo spendibile in termini bonelliani. Dall’altro la potenza dello stile di Roi, che pare evocare tutti insieme Dino Battaglia, HR Giger, Alberto Breccia, William Blake, trasfigurandoli in un’estetica diafana dall’impatto ipnotico, pare quasi sfondare i limiti della percezione di un oggetto editoriale tanto ordinario. Rimasto un po’ sommerso dalle novità presentate dalla casa editrice alla scorsa Lucca Comics & Games, vi aspetta pronto a stupirvi.

Qui una selezione di pagine.