I 10 migliori graphic novel stranieri del 2019

Heimat, di Nora Krug (Einaudi)

heimat nora krug graphic novel einaudi migliori graphic novel stranieri 2019

Nora Krug abita negli Stati Uniti da oltre dieci anni ma è tedesca, e da sempre avverte quel senso di colpa storico tipico della Germania del Dopoguerra. Heimat è la ricostruzione di una storia familiare raccontata attraverso la Storia di una nazione intera. Facendo i conti con il passato della propria famiglia, Krug ha fatto così i conti con la Storia stessa del proprio Paese.

Heimat – che significa “patria”, “casa” – è un libro (anche) a fumetti, un volume che concilia una moltitudine di stili, tecniche e citazionismi, come a comprimere e rendere accessibile al lettore sketchbook e ricerche personali dell’autrice. L’apparente frammentarietà e disomogeneità dell’opera serve a mantenere vivi e pulsanti i tasselli incerti di un passato difficile da rimettere insieme, ma soprattutto imbarazzante e scomodo.

Avere un vecchio parente nazista e un altro parente potenziale vittima del nazismo è una delle tante inevitabili contraddizioni storiche che si trova a fronteggiare Krug, determinata a vincere un senso di fragilità che traspare nella fedeltà con cui riporta lettere tramandate dalla famiglia o nell’innocenza con cui accosta stili e scenari diversi.

Heimat è una lettura densa e pungente, un libro importante in un momento storico in cui torna a essere difficile, anche nel nostro Paese, fare davvero i conti con il passato e con gli spettri politici e sociali che esso si trascina dietro ancora oggi.

Qui c’è la nostra recensione.