News Curiosità "Devilman", le copertine originali del manga di Go Nagai

“Devilman”, le copertine originali del manga di Go Nagai

Quando Devilman uscì per la prima volta in Giappone, nel 1972, fu uno shock per il mondo del manga. Non si trattava della prima scossa data da Go Nagai, che già con La scuola senza pudore aveva fatto riverberare la propria attitudine irriverente anche al di fuori del fumetto (con il gesto dell’alzata di gonna che si diffuse tra i ragazzini nelle scuole del paese). Ma Devilman rappresentò un vero e proprio momento di svolta per gli shonen (i manga per giovanissimi), alzando l’asticella di quello che si poteva o non poteva raccontare e allo stesso tempo imponendo nuovi standard grafici con il suo segno essenziale, irruente e iconico.

Oltre che per il design dei personaggi umani – essenziali e taglienti – e dei mostri – cupi e mutevoli – Devilman divenne iconico anche per le copertine dei volumi originali, dall’impatto potente e diretto. Nelle illustrazioni che aprivano i cinque tankobon di cui era composta la serie, la giustapposizione dei volti di Akira Fudo e del suo alter ego Devilman si fece numero dopo numero più inquietante, con una costante divisione trasversale a metà illustrazione.

I colori di sfondo passavano dal rosso sanguigno netto del primo volume a un verde sporco dell’ultimo, seguendo la mutazione fisica del protagonista. La storia infatti racconta di Akira Fudo, un ragazzo che, coinvolto nella lotta contro i demoni, finisce per fondersi con uno di essi, diventando Devilman, un potente essere che Akira cerca di dominare grazie al proprio animo nobile.

Le copertine mostravano anche un logo dal design sui generis, asciutto e tagliente, che sfruttava al massimo la nettezza dei caratteri katakana (l’alfabeto fonetico giapponese che trascrive i termini di altre lingue). Ve le proponiamo tutte di seguito, così come furono pubblicate in Giappone a partire dal 1972.

Devilman copertine
Devilman copertine
Devilman copertine

In Italia Devilman è attualmente disponibile in un’edizione omnibus integrale, dalla veste grafica d’impatto e molto “black”, pubblicato da J-Pop.

Leggi anche:

Cattivo, violento, spaventoso. Devilman, la rivoluzione di Go Nagai
Il whisky di Devilman
Tutto Devilman in un unico volume ‘Omnibus’

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui.

Seguici sui social

55,720FansMi piace
1,639FollowerSegui
2,645FollowerSegui
19,710FollowerSegui

Ultimi articoli

rebibbia quarantine zerocalcare

L’episodio finale di “Rebibbia Quarantine”, la serie di Zerocalcare

Nel corso della puntata di Propaganda Live di questa settimana, Zerocalcare ha presentato il terzo episodio della serie animata "Rebibbia Quarantine".

Tintin alle prese con il Coronavirus

Durante il periodo di pandermia la rete non risparmia meme e parodie a tema, e anche Tintin si ritrova a che fare con il Coronavirus.
albert uderzo asterix

L’avventura di Albert Uderzo, il gallico

Matite e Ferrari, cause legali e riconoscimento artistico: la carriera di Albert Uderzo, dalla periferia di Parigi all'Olimpo del fumetto.