Migliori Fumetti 2019 – International: Corea del Sud

Da qui all’inizio di aprile, Fumettologica pubblicherà ogni giorno una speciale rassegna sul meglio del fumetto mondiale nel 2019. Si tratta della traduzione, con qualche contributo inedito, del ‘best of’ che il britannico Paul Gravett – il più importante critico di fumetti europeo, definito da Neil Gaiman “The man at the crossroads” – pubblica ogni anno sul proprio sito.

La selezione è un’autentica bussola sulle novità e le tendenze soprattutto nell’ambito del graphic novel (ma non solo), è seguita da molti professionisti dell’editoria di fumetto, ed è realizzata grazie alla collaborazione di una vasta rete di corrispondenti stranieri (per l’Italia, il nostro direttore Matteo Stefanelli). Soprattutto, si tratta di una playlist utile per scoprire quali sono le opere più interessanti pubblicate in Paesi che vanno al di là dei tre mercati principali del fumetto globale – Giappone, Stati Uniti, Francia – e che quest’anno sono 15, dall’Argentina alla Corea del Sud a Singapore.

***

COREA DEL SUD

The Room of Those Women [La stanza di quelle donne], Seunghui Ryu (editore: Boribooks)

Seunghui Ryu migliori fumetti corea 2019

È la storia di una famiglia di quattro persone che non se la passa troppo bene e vive in un seminterrato. Però, anziché essere l’ennesima satira sul conflitto di classe, il fumetto affronta una profonda riflessione su come si possa andare avanti nonostante le avversità.

Attraverso otto racconti indipendenti, scopriamo la storia della mamma che, grazie al divorzio, è scappata da una famiglia patriarcale, restandone comunque vincolata. Conosciamo la figlia che fa domanda per diventare funzionario pubblico per la sesta volta, nella speranza di avere un lavoro stabile. Poi c’è un’altra figlia che insegue il suo vago sogno di diventare una fumettista, ma che intanto lavora part-time. E la figlia minore, che deve prendere un anno di pausa a scuola per potersi pagare l’ultimo semestre di università.

Tutte, in questa piccola casa, sono schiacciate dalle difficoltà economiche, dalle aspettative sociali e dai desideri delle rispettive generazioni, con l’ulteriore peso di essere donne. Ma anche in questa frustrante routine si possono compiere piccoli ma significanti passi in avanti. Con un’ambientazione realistica ed espressioni poetiche, rese con un tratto a matita con toni di grigio, Ryu celebra i momenti di felicità più piccoli e luminosi, senza cadere nel melenso. Nella vita serve perseveranza. Qui c’è un’anteprima.

Artist [Artista] Vol.1, Youngshin Ma (editore: Songsong books)

migliori fumetti corea 2019

Scrittori, pittori, musicisti. Se uno non ce la fa a sfondare (come succede alla maggior parte delle persone), è facile diventare patetici, alternando sentimenti di inferiorità e di grandezza. Questo libro è incentrato su tre amici, negli anni Quaranta, che rappresentano appunto quel tipo di artista che ha l’età giusta per capire di non avere abbastanza talento e che ha di conseguenza la necessità di raggiungere una posizione di forza all’interno della scena artistica.

I comportamenti passivi ma assetati di potere dei protagonisti sono incredibilmente assurdi e allo stesso tempo realistici. Avidità puramente egoistica e vanità sono lievemente celati da costanti richiami a una superiorità morale e all’eleganza artistica, tanto da rendere il tutto una commedia dark e una riflessione sulla società coreana in generale. Qui c’è un’anteprima.

Rebirth in Paradise [Rinascita in paradiso], Gosaribaksa (editore: Dillyhub)

Gosaribaksa Dillyhub

Nella tradizione coreana i fantasmi sono creature nate dal dolore, prevalentemente da trattamenti ingiusti ricevuti nella società in cui si erano trovati da vivi. Le storie di fantasmi sono quindi storie di persone che cercano di rimediare a quei torti. Questo fumetto porta la formula in una direzione leggermente diversa, facendo risolvere a un fantasma i problemi di un altro fantasma. Ja-un era un fantasma che importunava i passeggeri della metropolitana facendo loro cantare canzoni e stava per essere esorcizzato dal dio guardiano Domyung.

Tuttavia, il Bodhisattva Gwaneum interviene e decide di dare a Ja-un la possibilità di rinascere, facendo incontrare due donne per risolvere casi paranormali. Partendo dalla premessa di una commedia d’azione con esorcismi, questo webtoon (ancora non uscito in versione cartacea) esplora molto altro: le conseguenze personali e collettive di avidità, paura, ansia e altre emozioni negative, e come comprenderle e affrontarle con mente aperta e buona volontà.

***

Questa selezione dei migliori fumetti 2019 pubblicati in Corea del Sud è firmata dal critico Nakho Kim. È stata pubblicata sul sito www.paulgravett.com, e la traduciamo qui con il permesso degli interessati.

Nakho Kim è uno studioso coreano di fumetto. Scrive recensioni e articoli per riviste di letteratura e per periodici, ha lavorato come direttore della webzine di critica del fumetto Dugoboza e ha curato la mostra speciale sul manhwa e sul fumetto coreano al Festival d’Angoulême nel 2003. È stato consulente per la mostra itinerante Mangasia: Wonderlands of Asian Comics.

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui. O seguici su Facebook e Twitter.