È morto Cassio Morosetti, fondatore della Disegnatori Riuniti

All’età di 97 anni è morto Cassio Morosetti, umorista e fumettista, fondatore della prima agenzia italiana per vignettisti, la Disegnatori Riuniti.

Cassio Morosetti con Luigi Bona
Una foto recente di Morosetti in compagnia del direttore di WOW Spazio Fumetto Luigi F. Bona

Nato nel 1922 a Jesi, dopo la Seconda Guerra Mondiale e un periodo di prigionia in Africa si trasferì a Milano, dove studiò per diventare controllore del traffico aereo. La sua passione era però il disegno: lasciò il lavoro per pubblicare vignette su La settimana enigmistica e altre testate. Negli anni Cinquanta e Sessanta collaborò anche con il Corriere dei Piccoli, creando il personaggio dello sceriffo Botticella.

Sceriffo Botticella
Una tavola dello sceriffo Botticella del 1959

È in quegli anni che fondò la Disegnatori Riuniti, per rappresentare i vignettisti e proporre i loro disegni presso le varie redazioni: dalla Settimana enigmistica a Candido, da Topolino a Epoca, da Grazia a Il Monello, tutti i principali periodici potevano contare sulle vignette della sua scuderia.

Tra gli autori che rappresentava c’erano alcuni dei maggiori umoristi italiani come Giuseppe Coco e Antonio Botter, Sergio Toppi, ben più noto come autore realistico e illustratore; Bort, il disegnatore delle “Ultime parole famose”; Adriano Carnevali, creatore dei Ronfi e della Contea di Colbrino; Castellano e Pipolo, più tardi sceneggiatori e registi famosi di classici della commedia italiana come Il ragazzo di campagna e Il bisbetico domato; Guido De Maria, cocreatore con Bonvi di Nick Carter e con Giancarlo Governi di Supergulp.

Morosetti e disegnatori riuniti
Alcuni autori della Disegnatori Riuniti nei primi anni Sessanta. Da sinistra a destra Ernesto Cattoni (con la mano alzata), Bort (Mario Bortolato), Cassio Morosetti (in piedi) e Umberto Mannu.

Leggi anche: Bort, l’autore delle “Ultime parole famose” della Settimana Enigmistica

Entra nel canale Telegram di Fumettologica, clicca qui.